Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Via dello Zappatore

Verona, anziano evaso dai domiciliari si difende così: "Ho sbagliato a guardare l'ora"

Ai domiciliari per violazione edilizia, un ultrasettantenne di Verona ha patteggiato 8 mesi per l'accusa di evasione. Avrebbe sbagliato l'orario del permesso di uscita

Capita che qualcuno violi gli arresti domiciliari, spesso volontariamente, ma non forse non sarebbe questo il caso, almeno secondo quanto afferma il condannato. L'Arena racconta di un ultrasettantenne di Verona, ai domiciliari per violazione edilizia, che ha evaso gli arresti e ha patteggiato con il giudice 8 mesi, il quale ha convalidato l'arresto a seguito dell'accusa di evasione.

Nel dettaglio, nella mattina del 9 settembre, i carabinieri si sono recati all'abitazione dell'anziano alle 8 per controllare che ci fosse. Infatti, l'uomo è libero di uscire solo dopo le 9 di mattina. Non trovandolo, è scattata immediatamente la ricerca e, una volta trovato, è scattato pure l'arresto. Come riporta L'Arena, l'anziano ha dichiarato al giudice: "Pensavo fossero già le nove, ho sbagliato a guardare l'ora". L'uomo ha raccontato di essersi confuso nel leggere l'ora, visto che era in piedi già prima dell'alba.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, anziano evaso dai domiciliari si difende così: "Ho sbagliato a guardare l'ora"

VeronaSera è in caricamento