rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Stadio / Piazzale Olimpia

Ululati a Balotelli durante Hellas Verona - Brescia: un solo indagato

Nel frattempo era già stata ridimensionata la sanzione da parte della Corte Sportiva d'Appello Nazionale della Figc con la chiusura (sospesa) del solo settore 8 Poltrone Est

Sarebbe un cittadino siciliano residente ad Agrigento l'unico indagato per l'episodio degli "ululati razzisti", verosimilmente realizzati da un gruppetto di non più di dieci persone ed indirizzati al calciatore Mario Balotelli durante la sfida del 3 novembre scorso tra Hellas Verona e Brescia al Bentegodi. Un'unica persona, dunque, sarebbe stata identificata, secondo quanto riporta il quotidiano L'Arena, e risulterebbe pertanto così iscritta al registro degli indagati, dopo l'attenta analisi dei filmati e le indagini compiute dalla digos della questura di Verona. Secondo quanto si apprende, la persona indagata non sarebbe legata a gruppi ultras e nemmeno un particolarmente assiduo frequentatore degli stadi.

Gli «uh, uh, uh, uh» erano stati registrati in un video amatoriale realizzato sugli spalti e che era poi divenuto virale, finendo al centro di un vero e proprio caso politico nazionale. La giustizia sportiva si era quindi mossa inizialmente decidendo la chiusura per una giornata di campionato dell'intero Settore Poltrone Est, mentre giusto il 20 dicembre la Corte Sportiva d'Appello Nazionale della Figc ha stabilito la «chiusura del settore 8 dell'area Poltrone Est dello Stadio Bentegodi, concedendo la sospensione condizionata della sanzione», ammorbidendo di fatto la sanzione ed accogliendo così parzialmente il ricorso presentato dall'Hellas Verona. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ululati a Balotelli durante Hellas Verona - Brescia: un solo indagato

VeronaSera è in caricamento