Venerdì, 24 Settembre 2021
Sport Stadio / Piazzale Olimpia

Hellas Verona - Brescia, presunti cori razzisti all'indirizzo di Mario Balotelli

L'episodio ha avuto luogo ad inizio ripresa, con l'attaccante che ha calciato il pallone verso i tifosi e ha minacciato di uscire dal campo. Dalla immagini televisive però non è possibile sentire le parole rivolte al numero 45

L'importante vittoria dell'Hellas Verona sul Brescia, rischia di essere macchiata dal razzismo.

LA VICENDA - Era circa il 55', quando Mario Balottelli ha preso palla sulla linea di fondo, arrestando improvvisamente la propria azione per prendere in mano la sfera e calcia all'indirizzo della Curva Sud, area dedicata alla tifoseria scaligera. Ad irretire l'ex Inter e Milan sarebbero stati dei presunti insulti o cori razzisti lanciati da alcuni supporters veronesi nei suoi confronti. Infuriato, il giocatore ha preso la via degli spogliatoi manifestando la sua intenzione di abbandonare il terreno di gioco. Fermato però da compagni e avversari che gli hanno fatto cambiare idea, aiutati dall'arbitro (che ha comunque dovuto ammonirlo per il suo gesto di stizza), alla fine il numero 45 è rimasto sul terreno di gioco. Il match è stato dunque sospeso per circa 4', per poi riprendere l'annuncio dello speaker, mentre a più riprese il Bentegodi ha invocato il nome di Mario.  

I CORI - Abbiamo definito i cori come "presunti" in quanto non è stato possibile udirli per i fischi degli spettatori, non certamente per "coprire" gli eventuali autori. Anche dalle immagini televise infatti non è stato possibile sentire cosa sia effettivamente stato detto all'indirizzo del giocatore, ma probabilmente verranno effettuati accertamenti per appurare quanto accaduto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas Verona - Brescia, presunti cori razzisti all'indirizzo di Mario Balotelli

VeronaSera è in caricamento