menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine generica

Immagine generica

Ubriaco, dopo il coprifuoco cerca di entrare in una casa dalla finestra e aggredisce gli agenti

Le Volanti della Questura di Verona lo hanno fermato poco dopo le 22 di sabato in via Albere, dopo aver ricevuto alcune segnalazioni. Al 47enne inoltre solo una decina di giorni prima era stata ritirata la patente

Ha violato il coprifuoco e, in palese stato di ebrezza e sprovvisto di patente di guida, si è recato in auto in via Albere, dove ha tentato di entrare furtivamente all’interno di un appartamento, per poi scagliarsi contro i poliziotti intervenuti per bloccarlo.
È quanto sarebbe accaduto sabato, poco dopo le 22, quando gli agenti delle Volanti sono intervenuti, in seguito ad una segnalazione giunta al 113, per la presenza di un uomo che tentava di accedere all’interno di una casa da una finestra.

Giunti immediatamente sul posto, gli operatori di polizia hanno subito individuato la persona segnalata: si trattava di C.T., 47enne originario di Bari, già noto alle forze dell’ordine in quanto protagonista in numerose occasioni di episodi di violenza nei confronti degli operatori di polizia.
L’uomo, in palese stato di alterazione psico-fisica a causa dell’alcool, si sarebbe rivolto ai poliziotti con tono aggressivo e minaccioso, proferendo parole prive di senso ed inveendo contro gli stessi.

Nonostante i tentativi degli operatori di placare la sua aggressività, C.T. avrebbe prima cercato di divincolarsi per poi spingere con impeto i poliziotti, facendo così scattare l’arresto per resistenza a Pubblico Ufficiale e tentata violazione di domicilio. L’uomo, inoltre, è stato sanzionato per ubriachezza e per la violazione delle misure di contenimento del contagio epidemiologico.

Da accertamenti più approfonditi, sono emersi i numerosi precedenti a carico dell’uomo per reati contro la persona e per resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale ed è stato appurato che a C.T. era stata ritirata la patente di guida appena dieci giorni fa.

Al termine del rito direttissimo che si è svolto in mattinata, il giudice ha convalidato l’arresto e ha disposto la misura della presentazione alla polizia giudiziaria due volte la settimana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento