L'Aquila, 11 anni dopo il terremoto spunta il messaggio di un bimbo veronese: «Aiutatemi a trovarlo»

«Cerco Riccardo. Aiutatemi a trovarlo», ha scritto sui social Roberto Tinari, il presidente del Consiglio comunale della città colpita dal terribile terremoto nel 2009

Il post Facebook del Presidente del Consiglio comunale della città dell'Aquila Roberto Tinari

«Nei giorni successivi al terremoto del 2009 un ragazzo di nome Riccardo che vive a Verona inviò dei quaderni ai coetanei che stavano nelle tende...Dopo 10 anni all'interno di uno dei quaderni è stato trovato il biglietto che vedete nella foto. Cerco Riccardo. Aiutatemi a trovarlo». 

Il messaggio è stato pubblicato sui social direttamente dal Presidente del Consiglio comunale della città dell'Aquila Roberto Tinari, allegando anche una foto che ritrae il quaderno e il messaggio, scritto dal quello che al tempo era un bambino delle elementari e oggi, facendo due conti, dovrebbe essere un giovane circa ventenne.

Anche Riccardo, insieme a molti altri suoi coetanei del tempo, si prodigò inviando del materiale scolastico per i bambini costretti a frequentare le ore di lezione dentro delle tende, a causa dell'ingibilità degli edifici dopo il devastante terremoto dell'Aquila. Oggi quel piccolo gesto di solidarietà, insieme a tutti gli altri di cui è divenuto il rappresentante simbolico, è riemerso grazie al toccante bigliettino che lo stesso Riccardo aveva, forse di sua sponte, deciso di inserire tra le pagine intonse del quaderno. 

messaggio l'aquila 2009

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel Veronese sono 29 i nuovi casi positivi e 1.808 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Per gli otto comuni veronesi confinanti col Trentino 4 milioni di euro

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Tamponi a studenti e personale scolastico: ecco l'app per le prenotazioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento