Cronaca Centro storico / Via dello Zappatore

Scatta la scintilla per la collega, non è ricambiata e la perseguita: donna a processo

Si conobbero sul luogo di lavoro nel 2011, entrambe sposate ma con quasi 20 anni di differenza, divennero amiche nel giro di poco tempo ma una delle due voleva qualcosa di più

Galeotto fu il luogo di lavoro, dove le due si incontrarono per la prima volta nel 2011, dando vita ad una vicenda che ieri è proseguita con il rinvio a giudizio di una donna per stalking. 
Come raccontato sulle pagine de L'Arena, la vittima all'epoca aveva 46 anni, sposata e madre di una figlia adolescente, mentre l'altra, sposata a sua volta, è più giovane di circa 20 anni. Tutto ha preso il via come un semplice rapporto fra colleghe, frainteso dalla seconda delle due che piano piano mutò la propria condotta, arrivando ad inviare inviti espliciti per convincerla ad intraprendere un tipo di relazione decisamente più intima e fisica. Ma a tutti i messaggi, le frasi e le proposte ricevute, la 46enne aveva sempre risposto no, fino a quando decise prima di non dare più corda alla collega più giovane e poi di denunciarla ai carabinieri nel mese di dicembre. Per ben due volte, sempre secondo quanto racconta il quotidiano L'Arena, la vittima si recò dai militari con tutto il "materiale" che la stalker le aveva inviato negli ultimi mesi. Ma la denuncia non è servita a far desistere la più giovane tra le due, che martedì ha visto fissare l'inizio del processo a suo carico nel mese di novembre. 
Regali e scritte sui muri non le sono serviti quindi per conquistarla, ma di certo sono bastati per metterla in imbarazzo e non solo. Infatti, oltre alle dichiarazioni fatte in ogni modo, la stalker risulterebbe proprietaria di una casa disabitata nelle vicinanze di quella vittima che, sempre secondo quanto riportato sulle colonne de L'Arena, avrebbe utilizzato come punto d'appoggio per spiare il suo obiettivo e seguire anche il marito, considerato d'intralcio alla loro unione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scatta la scintilla per la collega, non è ricambiata e la perseguita: donna a processo

VeronaSera è in caricamento