menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tiene 7 piante di marijuana sul balcone ma la pattuglia le vede e fa irruzione

A finire nei guai è stato un italiano del 1966, incensurato, sorpreso all'interno dell'abitazione dai carabinieri di Sanguinetto, che avevano notato i vegetali alti circa un metro e piantati in vasi da fiore

Forse pensava che metterle alla luce del sole, oltre che a farle crescere rigogliose, fosse anche il modo giusto per non destare troppi sospetti, ma quando una pattuglia dei carabinieri della stazione di Sanguinetto le ha notate ha subito riconosciuto le tipiche foglie che caratterizzano una pianta di marijuana e il Comandante ha così deciso di organizzare un servizio mirato. 

Nella giornata di lunedì allora, i militari hanno fatto irruzione nell'appartamento incriminato, trovandovi all'interno un italiano classe 1966, incensurato e sul balcone 7 piante di ganja in vasi da fiore e alte circa un metro. La perquisizione poi è stata estesa al garage, dove sono stati rinvenuti 500 grammi di foglie e infiorescenze della medesima pianta, 2 mattonelle di marijuana pressata da 3 e 5 grammi e varie buste di cellophane.
Per l'uomo dunque sono scattate le manette, la droga è stata sequestrata e un campione è stato inviato al Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti dei carabinieri per gli accertamenti del caso. 
Messo agli arresti domiciliari, il 51enne lunedì mattina è comparso davanti al tribunale di Verona, dove il giudice ha convalidato l'arresto e condannato l'uomo alla pena di un anno e 3mila euro di multa, per poi scarcerarlo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento