Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Zai / Viale del Lavoro

Ruba jeans e borotalco in negozio, poi estrae il coltello e scappa: arrestato dai vigili

È finito in manette venerdì per mano della polizia municipale scaligera con l'accusa di rapina impropria, un ragazzo di origini marocchine sorpreso a rubare in un negozio di via del lavoro

Un 21enne di nazionalità marocchina è stato arrestato venerdì dalla Polizia municipale con l'accusa di rapina impropria e condotto presso il carcere di Montorio, su disposizione del magistrato di turno Giovanni Pietro Pascucci, considerati i precedenti specifici emersi nel corso delle indagini.
L'episodio è avvenuto venerdì pomeriggio in un grande negozio di viale del Lavoro, all'interno del quale il giovane aveva prelevato due paia di pantaloni e una confezione di borotalco, cercando poi di allontanarsi senza pagarli. Al momento dell'uscita il sistema antitaccheggio è però entrato in allarme richiamando l'attenzione di un addetto, che si è avvicinato al cliente chiedendo se avesse prelevato qualcosa senza pagarlo. Per tutta risposta il giovane ha estratto un coltellino e, dopo aver minacciato il personale di sorveglianza, ha tentato la fuga. Il dipendente è però scattato all'inseguimento, allertando una pattuglia della Polizia municipale che si trovava in servizio in zona e che dopo pochi istanti ha raggiunto e bloccato il fuggitivo. Accompagnato al Comando, durante gli accertamenti a carico del giovane sono emersi diversi precedenti per reati contro il patrimonio, in seguito ai quali è stata disposta la custodia cautelare in carcere. In udienza, l'arresto è stato convalidato e la misura originaria sostituita con l'obbligo di firma alla polizia giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba jeans e borotalco in negozio, poi estrae il coltello e scappa: arrestato dai vigili

VeronaSera è in caricamento