menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calano gli stranieri residenti in Veneto e oltre un quinto vive nel veronese

Gli stranieri residenti in Veneto sono circa 485 mila e oltre 105 mila vivono nella provincia scaligera che è quella in regione che ne ospita di più

Da una parte crescono i veneti residenti all'estero, dall'altro diminuiscono gli stranieri residenti in Veneto. In questi giorni infatti non è stato solo presentato il Rapporto Italiani nel Mondo della Fondazione Migrantes, ma anche il rapporto annuale sull'economia dell'immigrazione in Italia a cura della Fondazione Leone Moressa, pubblicato con il contributo della Cgia di Mestre, con il patrocinio di Oim e Maeci e riportato su Ansa.

Gli stranieri residenti in Veneto sono circa 485 mila e non sono solo profughi, ma per la maggior parte sono lavoratori e famiglie. E tra i dati del rapporto s'infrange anche il luogo comune degli "stranieri che rubano il lavoro agli italiani", dato che il mercato del lavoro sembra frammentato, con gli stranieri che svolgono professioni che gli italiani non svolgono. E grazie al loro lavoro, gli stranieri hanno contribuito al 10% del Pil del Veneto. Le imprese avviate da stranieri nella regione sono oltre 47 mila e in totale l'Irpef versata è di 774 milioni di euro.

Notevole quindi l'incidenza economica, anche se la loro presenza è diminuita rispetto a un anno fa. Se in Italia, il numero complessivo è leggermente aumentato, il Veneto ha registrato una diminuzione del 2,5%. E oltre un quinto degli stranieri in Veneto risiede a Verona. La provincia scaligera è infatti quella più multietnica della regione con ben 105 mila immigrati, seguita da Padova e Treviso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento