rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Operazione antimafia in citt, fermato un 22enne

Rintracciato all'alba Giuliano Napoli, residente a Verona e appartenente ad una cosca crotonese

La polizia di stato di Crotone, con l'ausilio delle Squadre Mobili di Cuneo e Verona, dei reparti Prevenzione Crimine Calabria e del reparto Volo di Reggio Calabria, nell'ambito di una vasta operazione antimafia denominata "Hydra", ha fermato dodici persone, tutte pregiudicate, appartenenti alla cosca mafiosa dei Vrenna-Ciampà-Bonaventura, egemone sul territorio crotonese. Su disposizione del pm, Pierpaolo Bruni, della Direzione distrettuale antimafia della Procura di Catanzaro, si è attivata, all'alba di stamane, anche la Squadra Mobile scaligera per il fermo di Giuliano Napoli, 22enne, originario a Cinquefrondi, nel Reggino, ma residente a Verona. Il 22enne è stato rintracciato all'alba nel comune di Castelbelforte, in provincia di Mantova.

A dare notizia sugli ultimi arresti di 'ndrangheta stavolta è invece la questura di Crotone: "Gli indagati dovranno rispondere, a vario titolo, dei reati di associazione di stampo mafioso, armi, estorsione, atti intimidatori e danneggiamenti nei confronti di imprenditori e familiari di collaboratori di giustizia, nonché traffico di stupefacenti". Grazie all'operazione è stato disarticolato il cartello Vrenna-Ciampà-Bonaventura, con l'arresto delle nuove leve che gestivano tutte le attività illecite in città, dal momento che i capi delle cosche sono in carcere. "Dalle indagini- spiega la nota- è emerso che le famiglie storiche di Crotone dei Vrenna-Ciampà-Bonaventura, dopo i numerosi arresti subiti con le operazioni 'Eracles' e 'Perseus', hanno deciso di costituire un nuovo gruppo criminale, costituito dagli uomini più fidati e fedeli". Nel corso dell'operazione sono stati sequestrati diversi chili di cocaina "e sono state individuate le rotte del traffico di sostanze stupefacenti tra Crotone, Bologna e Reggio Calabria".

Le indagini della polizia arrivano a due giorni di distanza dall'ultima operazione, "Ring", dei carabinieri scaligeri contro gli insediamenti della 'ndrangheta nel Veronese,  in cui, a finire in manette, sono state 15 persone legate al clan vibonese Anello-Fiumara. Le indagini, durate più di un anno, hanno portato ad una ditta di autotrasporti di Dossobuono, usata come base logistica del traffico di stupefacenti del Nord, tra le province di Milano, Bologna e Verona.


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione antimafia in citt, fermato un 22enne

VeronaSera è in caricamento