menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Negozianti contro il Comune "Vogliamo pi parcheggi"

Negozianti contro il Comune "Vogliamo pi parcheggi"

Negozianti contro il Comune "Vogliamo pi parcheggi"

Confcommercio bacchetta l'assessore Corsi: "Serve un tavolo di confronto dove discutere i problemi"

Confcommercio Verona bacchetta il Comune e, in particolare, l’assessore al Commercio Enrico Corsi. “La delicata questione della pedonalizzazione del Centro storico non si può risolvere con provvedimenti spot, chiudendo parti delle città sulla base delle richieste portate avanti da alcuni cittadini”, si legge in una nota diramata dall’associazione dei commercianti.

La presa di posizione di Confcommercio è partita a seguito di un’ordinanza, che dovrebbe entrare in vigore sabato, che prevede nei fine settimana la chiusura al traffico di corso Porta Borsari e corso Santa Anastasia, con l’ingresso consentito solo ai residenti che hanno un garage, ma ordina anche una piazza Erbe senza bus e a due sensi di marcia per consentire il libero movimento a tutti gli abitanti della Ztl. Questa decisione di palazzo Barbieri aveva provocato la reazione di Beppino Olivieri, rappresentante per il centro storico di Confcommercio, che aveva accusato Corsi di non aver rispettato i patti presi in passato, che non prevedevano una pedonalizzazione permanente del centro e, anzi, dovevano portare all’introduzione di bus navetta, alla creazione di parcheggi a ridosso del centro storico e ad una riqualificazione di piazza Erbe.

“Gli interessi e le esigenze sono diverse nelle varie parti del Centro e della città – si legge ancora nella nota di Confcommercio -; per evitare polemiche occorre attivare un tavolo di confronto ove tutte le problematiche possano essere discusse in modo organico, senza misure parziali”. L’associazione di categoria continua affermando di aver “sempre avuto grande attenzione nei confronti delle tematiche del cento storico e della Ztl”, tanto che a gennaio elaborerà una proposta sul centro stesso, correlata all’esistenza di un trasporto pubblico efficace e di parking.


Riguardo al botta e risposta tra Oliveri e Corsi, l’assessore aveva dichiarato addirittura di non conoscere il rappresentante di Confcommercio, dall’associazione fanno sapere: “Ci dispiacciono le polemiche di questi giorni relative alla posizione del nostro rappresentante della Prima Circoscrizione. È un dato di fatto che questo provvedimento è accolto in modo eterogeneo e quindi non unanimemente apprezzato: gli stessi residenti che non dispongono di garage sembrano contrari. Il problema è quindi estremamente complesso e non è portando avanti interessi particolari che si risolve”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento