Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Milano / Corso Milano

'Ndrangheta, nuovi arresti e sequestri dei carabinieri: la cosca era attiva anche a Verona

Dalla procura distrettuale antimafia di Bologna, sono arrivate alcune ordinanze di custodia cautelare, che hanno portato all'arresto di nove persone, tre delle quali ritenute esponenti della sezione emiliana

La procura distrettuale antimafia di Bologna ha emesso alcune ordinanze di custodia cautelare, che i carabinieri stanno svolgendo in Emilia Romagna e Lombardia, nei confronti di nove soggetti, tre dei quali ritenuti esponenti della 'ndrangheta emiliana attiva nelle province di Modena, Parma, Reggio Emilia e Piacenza, ma che opererebbe anche nei territori di Verona, Mantova e Cremona.

Sono decine le perquisizioni in atto sul suolo nazionale, che coinvolgono anche alcuni liberi professionisti. Gli arrestati sono ritenuti responsabili di attività illecite come trasferimento fraudolento di valori e reimpiego in attività economiche di denaro, beni ed altre utilità provento delle attività illecite della cosca, e tra loro figurerebbero anche dei prestanome ritenuti in precedenza al di sopra di ogni sospetto. L'ammontare del valore dei sequestri supererebbe i 330 milioni di euro. 

I carabinieri dei comandi provinciali di Modena e Parma e i R.O.S. di Roma, coordinano le indagini incentrate sull'infiltrazione della 'ndrangheta emiliana, articolazione della cosca "Grande Aracri" di Cutro (Kr), nel tessuto economico nazionale, oltre che locale, attraverso la costituzione di varie società di capitali. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Ndrangheta, nuovi arresti e sequestri dei carabinieri: la cosca era attiva anche a Verona

VeronaSera è in caricamento