rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Estremisti di sinistra presi all'alba dalla Digos

I due sono accusati di aver picchiato per vendetta un 21enne di Forza Nuova

Arrestati all’alba dalla Digos due noti esponenti delle frange più dure della sinistra antagonista. Si tratta di Pasquale Gentile e Luca Geroin, rispettivamente di 39 e 35 anni.

I due sono stati fermati nell’ambito dell’attività investigativa a contrasto di episodi di intolleranza tra opposte fazioni estremistiche. Le ordinanze di custodia cautelare in carecere, e le altrettante perquisizioni personali e domiciliari, sono state emesse dal Gip di Verona.

Nel luglio scorso Gentile e Geroin, all’interno dei locali di una piscina, avrebbero picchiato, provocando gravi lesioni, un giovane di 21 anni che lavorava nel centro sportivo come bagnino. Il giovane, tra l’altro, oltre ad aderire a Forza Nuova, era una vecchia conoscenza della Digos perché indiziato per gravi atti di violenza commessi in passato.

Gentile e Geroin avevano iniziato a frequentare la piscina dove lavorava il ventunenne. Riconosciuto il ragazzo in uno degli estremisti che li avevano aggrediti quattro anni prima in Volto San Luca, i due avrebbero deciso di vendicarsi, aspettando che il giovane fosse solo e colpendolo con calci e pugni, sferrati anche dopo che il malcapitato era caduto al suolo per i colpi subiti. I due avrebbero accompagnato il pestaggio anche con minacce di morte.

Le urla di aiuto del giovane hanno allertato gli addetti della piscina che hanno fatto desistere i due aggressori dal continuare il selvaggio pestaggio. Tuttavia i due si sarebbero fermati all’esterno della struttura per aspettare il ventunenne e continuare l’aggressione. Solo l’intervento di una Volante della Polizia aveva posto fine al pestaggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estremisti di sinistra presi all'alba dalla Digos

VeronaSera è in caricamento