Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Test Covid a pagamento, Girardi: «Oggi i centri tampone erano deserti». Sugli ospedali: «Di 53 ricoverati solo 8 i vaccinati»

Sul personale dell'Ulss 9 Scaligera non vaccinato, dopo la sospensione ieri di sette dipendenti, il dg Pietro Girardi ha spiegato che sono al vaglio le posizioni di circa un centinaio di lavoratori

Il dg dell'Ulss 9 Scaligera Pietro Girardi ha tenuto quest'oggi, martedì 10 agosto, un punto stampa di aggiornamento sulla situazione Covid nel territorio veronese.

I nuovi casi positivi al virus

«Ieri abbiamo avuto 121 nuovi casi positivi, il 50% di questi nuovi casi è compreso nella fascia di età dai 10 ai 29 anni. Questo ci conferma che da quando c'è la nuova variante coinvolge soprattutto i giovani e questo ha come conseguenza che l'incidenza in termini di ricoveri sia più bassa rispetto alle precedenti ondate», così si è espresso il dg Pietro Girardi commentando gli ultimi dati epidemiologici del territorio scaligero.

Ricoveri in ospedale

Lo stesso dg dell'Ulss 9 Scaligera Pietro Girardi ha quindi analizzato la situazione negli ospedali del territorio di Verona: «Abbiamo in provincia 58 persone ricoverate, 5 in area critica e le restanti 53 in quella medica. Delle 5 persone in area critica una persona aveva già completato il ciclo vaccinale, ma aveva alcune patologie pregresse. Delle altre 53 sono solo 8 quelle vaccinate, il che significa che la vaccinazione conta». L'incidenza dei positivi è «prevalentemente tra i giovani», ma «l'incidenza dei ricoverati riguarda ancora persone di mezza età», tanto è vero che «il 50% dei ricoveri in area non critica riguarda persone tra i 40 ed i 60 anni». 

Tamponi a pagamento e vaccini gratis

In merito alla campagna di vaccinazione il dg Ulss 9 ha chiarito che fino al 13 agosto sono «circa 9.500 i posti disponibili», mentre dal 14 agosto all'8 settembre ve ne sono circa altri 4.000 ancora prenotabili. Di qui l'invito rivolto alla popolazione ad effettuare le prenotazioni già in questi giorni. Per quanto riguarda invece il cambio di strategia sui tamponi annunciato ieri dal governatore Zaia, il dg Girardi ha rivelato che quest'oggi «i centri tampone erano praticamente deserti». Un primo effetto dunque del fatto che da oggi i test molecolari non sono più ad accesso libero e che se non vengono prescritti per motivi clinici risultano a pagamento (restano gratis per alcune categorie di persone come gli under 12 o personale sanitario, etc.).

I test antigenici rapidi a pagamento possono essere eseguiti presso le farmacie aderenti oppure presso i Centri Tamponi di Malcesine, Bardolino, Fiera Verona, San Bonifacio, Azienda Ospedaliera di Verona, Clinica Pederzoli di Peschiera del Garda, Ospedale Sacro Cuore di Negrar e Villa Garda. Il costo del singolo test è il seguente:

  • Minori tra i 12 e 17 anni con assistenza sanitaria in Italia: 8 euro.
  • Maggiorenni con assistenza sanitaria in Italia: 15 euro.
  • Per tutti gli altri soggetti, compresi i turisti stranieri: 22 euro.

Personale Ulss 9 sospeso perché non vaccinato

Affrontando il caso dei sette dipendenti Ulss 9 Scaligera che da ieri risultano essere stati sospesi poiché non si erano ancora sottoposti alla vaccinazione obbligatoria per il personale sanitario contro Covid-19, il dg Pietro Girardi ha parlato di posssibile «ricollocamento» di queste persone che dovrebbe avvenire già nei prossimi giorni. Nel complesso vi sono poi circa «un centinaio» di altri lavoratori dell'Ulss 9 la cui posizione è al vaglio e verso i quali potrebbero scattare nuovi provvedimenti di sospensione, qualora venga accertata anche nel loro caso la mancata risposta agli inviti a vaccinarsi.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Test Covid a pagamento, Girardi: «Oggi i centri tampone erano deserti». Sugli ospedali: «Di 53 ricoverati solo 8 i vaccinati»

VeronaSera è in caricamento