Cronaca Borgo Trento / Piazzale Aristide Stefani, 1

Coronavirus: in Veneto zero morti da ieri sera e ricoveri negli ospedali in calo costante

Migliora la situazione anche negli ospedali della singola provincia veronese

Ospedale

Secondo quanto indicato nel bollettino delle ore 8 di domenica 16 maggio a cura di Azienda Zero, il numero di nuovi tamponi positivi rilevati in Veneto è pari a 133 in più rispetto a sabato sera. Nel singolo territorio della provincia di Verona sono 39 i nuovi tamponi positivi rilevati.

Il numero di persone attualmente positive al virus Sars-CoV-2 a livello regionale è calato da 15.730 a 15.616. Nella provincia veronese si è invece dinanzi ad un lieve rialzo rispetto a ieri sera, passando infatti da 3.086 soggetti attuali positivi agli odierni 3.118. Un importante dato rispetto alle ultime ore, è che dalle 17 di sabato non si sono registrati nuovi decessi in tutta la nostra Regione, con il numero cumulativo delle vittime da inizio pandemia che è rimasto fermo a quota 11.485 in Veneto, di cui 2.598 nel Veronese.

Report Regione Veneto 16 maggio 2021 ore 8

Report Regione Veneto 16 maggio 2021 ore 8

Anche sul fronte dei ricoveri ospedalieri in Veneto la situazione appare in progressivo e costante miglioramento. Questa mattina sono infatti segnalati 572 ricoveri di pazienti Covid positivi nei reparti di area non critica a livello regionale, vale a dire 8 in meno rispetto a sabato sera. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono invece 95, una in meno rispetto a ieri sera.

Nella singola provincia di Verona si assiste parimenti ad un lieve calo dei ricoverati. Questa mattina troviamo infatti 191 pazienti tuttora positivi al virus negli ospedali scaligeri, di cui 159 persone curate in area non critica (2 in meno rispetto a ieri sera) ed altre 32 nelle terapie intensive (1 in meno rispetto a ieri sera).

Report Regione Veneto 16 maggio 2021 ore 8

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: in Veneto zero morti da ieri sera e ricoveri negli ospedali in calo costante

VeronaSera è in caricamento