rotate-mobile
Cronaca

Commercianti e artigiani "blindano" Verona sud

"L'area del Polo finanziario deve restare a disposizione della Fiera"

Commercianti, artigiani, e Coldiretti non hanno dubbi sul futuro di Verona sud: l'area del Polo finanziario "deve restare a disposizione della Fiera". “Sul Polo Finanziario auspichiamo una soluzione condivisa e non traumatica per la città e nel contempo ribadiamo con forza il nostro parere: l’area di Verona Sud deve essere posta totalmente al servizio della Fiera che ha bisogno di nuovi spazi e infrastrutture per consolidarsi e ampliare ulteriormente il proprio ruolo strategico per l’economia locale”. Lo sottolineano, in un comunicato stampa congiunto, i vertici di Upa-Confartigianato, Cna, Coldiretti e Confcommercio Verona, nella cui sede si sono riuniti questa mattina i rispettivi presidenti Ferdinando Albini, Vandino Guerra, Damiano Berzacola e Fernando Morando.
“Le nostre organizzazioni di categoria  - è stato detto durante l’incontro - sostengono con decisione che non può esserci spazio per forme di sviluppo alternativo in quell’area e dicono “no” a un proliferare di nuovi insediamenti che oltre a comprimere l’attività di Veronafiere, impegnata in un grosso sforzo di adeguamento e sviluppo ai mercati internazionali, genererebbero un’ingiustificata e nociva concentrazione di imprese; auspichiamo che le necessarie riflessioni partano da questo presupposto e si arrivi alla fine, tra gli attori coinvolti, a un compromesso il cui principio ispiratore sia comunque il bene di Verona. Chiediamo peraltro di essere coinvolti dalle istituzioni, vista l’importanza della “partita” e la rappresentatività delle nostre associazioni”.


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commercianti e artigiani "blindano" Verona sud

VeronaSera è in caricamento