Voleva andare a Londra, arrestato al Catullo con documenti contraffatti

Un cittadino 25enne di origini albanesi è stato fermato all'imbarco per un volo diretto verso la Capitale britannica e trovato in possesso di documenti fasulli

Nella mattinata di ieri 14 ottobre, nel corso di specifici servizi di prevenzione e vigilanza quotidianamente espletati dagli agenti della Polizia di Frontiera dell’Aeroporto “Catullo” di Verona-Villafranca, è stato controllato un passeggero presentatosi al banco del check-in del volo Ryanair FR4542 diretto a Londra Stansted.

Il ragazzo, accompagnato da una donna, ha esibito una carta di identità ed una patente di guida, intestate a T.E. e riportanti la fotografia dell’uomo, entrambe apparentemente rilasciate dalle Autorità greche. Agli Agenti della Polaria, il passeggero ha poi riferito di essere diretto a Londra per motivi di lavoro, mostrando un bancomat inglese ed una richiesta di rilascio di codice fiscale dell’Autorità britannica.

Il personale di Polizia operante, non del tutto convinto della veridicità delle dichiarazioni dell’uomo, ha dunque deciso di procedere al controllo dei documenti esibiti. Grazie agli strumenti in dotazione degli Uffici di Polizia Frontiera, in effetti, gli Agenti hanno potuto appurare la falsificazione di entrambi i documenti di identità, come successivamente è stato confermato dalla Polizia ellenica. Il passeggero, D.A. di 25 anni, oramai scoperto, ha riferito di essere di origini albanesi e di aver acquistato i documenti contraffatti in Grecia dietro il pagamento di 500 euro e di voler raggiungere alcuni suoi amici a Londra.

Lo straniero è stato pertanto arrestato nella flagranza del reato di possesso di documenti falsificati e nella mattinata odierna giudicato con rito per direttissima presso il Tribunale di Verona dove è stato condannato alla pena di anni 1 e mesi 5 di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Veneto verso l'arancione? Come funziona il calcolo che divide le Regioni in aree di rischio

Torna su
VeronaSera è in caricamento