menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viaggiava con un chilo di cocaina in macchina. Arrestato a Bussolengo

La teneva in un doppio fondo ricavato in una portiera. Ad un primo controllo l'auto è sembrata pulita, ma gli occhi attenti dei carabinieri hanno scoperto il nascondiglio

Tutto comincia in maniera del tutto casuale. Un controllo con un'auto civetta dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Verona. All'una della notte tra il 22 e il 23 settembre, i militari si trovavano a Bussolengo e sono stati insospettiti da un uomo fermo nel parcheggio dell'ospedale. Apparentemente aspettava qualcuno, ma i carabinieri in borghese hanno voluto comunque indagare.

I militari veronesi hanno raggiunto il sospetto e si sono identificati. Hanno chiesto i documenti e hanno scoperto che si trattava di un 54enne di Aprilia, provincia di Latina. Le sue iniziali sono P.P.. I carabinieri hanno incominciato a chiedere come mai si trovasse a Bussolengo e come c'era arrivato. L'uomo disse di essere a piedi e che si doveva incontrare con una donna. Alle successive domande, la versione del sospetto si fa sempre più inverosimile. Intanto i militari scoprono che si tratta di un pregiudicato per reati collegati al traffico di stupefacenti. Vengono inoltre trovate le chiavi dell'auto dell'uomo, parcheggiata a poca distanza. 

I precedenti e il fatto che l'uomo avesse cercato di nascondere di essere arrivato in macchina, ha indirizzato i militari a perquisire il mezzo, che ad un controllo superficiale è sembrato pulito.

carabinieri-perquisiscono-auto-2

L'uomo viene comunque portato in caserma e vengono fatti controlli più approfonditi alla sua auto. Viene così scoperto un doppio fondo, uno spazio nascosto ricavato in una portiera in cui il sospettato nascondeva un grande quantitativo di cocaina, 1 chilo e 80 grammi, ben sigillata. Ottima la qualità dello stupefacente, si trattava infatti di cocaina molto pura che sul mercato poteva valere quasi 300 mila euro.

La convalida dell'arresto è arrivata oggi, 23 settembre, e l'uomo si trova in carcere. Sono ancora in corso accertamenti da parte dei militari per capire se la cocaina fosse diretta al mercato locale oppure se era solo di passaggio. P.P. infatti al momento pare non avere legami nel territorio veronese ed è sconosciuto il motivo per cui si fosse fermato a Bussolengo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento