Cronaca Viale Europa

Acque Veronesi, concluso un altro intervento di potenziamento nella Bassa

I lavori di adeguamento alle reti fognarie di Erbé si sono conclusi nei giorni scorsi, portando benefici e migliorie per il territorio ed i residenti, con un investimento complessivo di 200mila euro

Importanti interventi di adeguamento e potenziamento alle reti fognarie a Erbè, con conseguenti benefici e migliorie per l’intero territorio, oltre che per oltre 200 abitanti. Acque Veronesi ha concluso nelle scorse settimane i lavori di rifacimento ed efficientamento delle infrastrutture fognarie in viale Europa ed in via XX Settembre, con un investimento di circa 200 mila euro.
L’intervento, iniziato nello scorso mese di settembre, ha permesso la separazione della rete di tipo misto presente nelle due strade: quella già esistente è stata abilitata alla sola raccolta delle acque meteoriche, mentre contestualmente è stata realizzata una nuova condotta per la sola raccolta e smaltimento delle acque nere. I tecnici della società consortile che gestisce il servizio idrico integrato in 77 Comuni della provincia scaligera, hanno provveduto alla posa di una nuova condotta dal diametro di 250 millimetri che andrà a raccogliere le acque reflue delle abitazioni presenti nelle vie Europa e XX Settembre. La nuova rete farà confluire gli scarichi nell’apposita fognatura presente sulla strada provinciale Sorgà-Isola della Scala. In queste settimane partiranno infine i lavori di asfaltatura del manto stradale delle due vie interessate dal cantiere.

“Lo smistamento e la separazione delle reti comporterà un significativo miglioramento delle condizioni di funzionamento del depuratore biologico a fanghi attivi, sia in termini di quantità di resa, che in termini qualitativi ed energetici del processo di depurazione – ha commentato il presidente di Acque Veronesi Niko Cordioli –. L’intervento in oggetto segue quello realizzato nel 2016 in via Cairoli ed in via San Giuseppe. Complessivamente, nel solo Comune di Erbè, sono tati investiti negli ultimi tre anni circa 350 mila euro in nuove infrastrutture ed in opere di adeguamento di quelle già esistenti. L’obiettivo è quello di garantire una sempre maggiore sicurezza ambientale per l’intero territorio, assicurando contestualmente un servizio ottimale e funzionale alla collettività”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acque Veronesi, concluso un altro intervento di potenziamento nella Bassa

VeronaSera è in caricamento