rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Sport Centro storico / Piazza Bra

Viviani si ritira dal Giro d'Italia, non ci sarà per il gran finale di Verona

La decisione presa dopo il quarto posto nell'undicesima tappa. «Sono deluso, non arrabbiato. Non sono sereno. Devo staccare un attimo e recuperare le energie mentali»

Nessuna passerella veronese per il ciclista veronese. Il 2 giugno il Giro d'Italia si conclude a Verona, ma non ci sarà Elia Viviani. Il velocista si è ritirato oggi, 22 maggio, al termine dell'undicesima tappa.

Che l'edizione di quest'anno fosse maledetta per Viviani lo si è visto dopo i primi traguardi. Al secondo posto della tappa numero due è seguito il declassamento alla tappa successiva, con la vittoria strappata da una decisione dei giudici di gara. Poi altri secondi posti alla tappa numero otto e alla tappa di ieri. Oggi, un altro tracciato ideale per i velocisti come Viviani, ma al traguardo di Novi Ligure il corridore oppeanese ha chiuso al quarto posto dietro al vincitore Caleb Ewan e ad Arnaud DemarePascal Ackermann.

È stato lo stesso Viviani ad annunciare il suo ritiro dalla corsa rosa. «Sono deluso, non arrabbiato - sono le sue parole riportate da Ansa - Si vede chiaramente che non sono sereno. La mattina sono felice del calore dei tifosi, poi però qualcosa non funziona. Probabilmente devo staccare un attimo e recuperare le energie mentali. Cercherò di ritrovare la potenza di prima».
E anche Caleb Ewan, come Viviani, ha deciso di non proseguire più in questo Giro d'Italia dove ha collezionato due vittorie.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viviani si ritira dal Giro d'Italia, non ci sarà per il gran finale di Verona

VeronaSera è in caricamento