Giro d'Italia, la giuria strappa dalle mani di Viviani la prima vittoria di tappa

Un movimento dello sprinter veronese durante la volata è stato giudicato irregolare e per questo il vincitore della terza tappa della corsa rosa è stato declassato

La manovra di Viviani giudicata scorretta (Fermo immagine video Rai)

Finale al veleno oggi, 13 maggio, nella terza tappa del Giro d'Italia. Il primo ad aver tagliato il traguardo è stato il veronese Elia Viviani, ma per un movimento giudicato irregolare durante la volata è stato declassato. Lo sprinter della squadra Deceuninck-Quick Step avrebbe, secondo i giudici, cambiato la propria traiettoria senza alcun avversario davanti. E questo secondo il regolamento non si potrebbe fare negli ultimi metri della gara. Con questa manovra, inoltre, Viviani è entrato in leggero contatto con i pedali di Matteo Moschetti, al quale nel corso del cambio di traiettoria avrebbe appunto limitato di fatto l'eventuale volata.

Dopo il secondo posto di ieri, Elia Viviani era riuscito a prendersi la sua rivincita su Pascal Ackermann, regolando il tedesco negli ultimi cinquanta metri di una tappa tutta toscana, da Vinci a Orbetello, una tappa dedicata al genio di Leonardo da Vinci nel cinquecentenario della morte. E il genio italiano delle volate si era imposto, indossando tra l'altro la maglia tricolore. Tutto perfetto, dunque, tranne quella manovra giudicata scorretta dalla giuria e che è costata la vittoria al ciclista veronese.

L'ordine d'arrivo ufficiale della terza tappa della corsa rosa vede al primo posto Fernando Gaviria, il quale ha sportivamente difeso Viviani, definendolo un ciclista sempre corretto e valutando come esagerata la sentenza della giudici di gara.

Potrebbe interessarti

  • Capelli verdi dopo il bagno in piscina? Ecco le cause e i rimedi fai da te

  • I 7 segreti per un'abbronzatura perfetta anche dopo le vacanze

  • Abito sottoveste: il capo must have che non passa mai di moda

  • "Benvenuto": il nuovo vademecum su come affrontare i primi due anni del bebè

I più letti della settimana

  • Una meteora solca i cieli di Verona: il video girato a Borgo Trento

  • Jeremy Wade pronto a svelare il mistero di "Bennie", il mostro del lago di Garda

  • Turismo a Verona, Tosi: «In calo. L'assessore Briani ammetta le sue colpe»

  • Frontale tra auto sul lago: morta una persona e altre due rimaste ferite

  • La donna non cede al ricatto e lui pubblica sui social le sue immagini "hot"

  • Crisi (congelata) di governo, Tosi: «Salvini è una trottola impazzita, fa solo propaganda»

Torna su
VeronaSera è in caricamento