Salute Centro storico / Via Abramo Massalongo

Esami sierologici "pungi dito" per il personale delle scuole: in Veneto pronti 96 mila test

Zaia: «In caso di positività sarà necessaria la conferma con tampone molecolare»

«Prima dell’avvio dell’anno scolastico testeremo il personale docente e non docente di tutti gli istituti di istruzione, dalle scuole d’infanzia a tutto il ciclo di scuola superiore, compresi gli istituti professionali». L'annuncio arriva direttamente dal presidente della Regione Veneto Luca Zaia che poi specifica: «Gli screening saranno eseguiti tramite test sierologico "pungi dito". I 96.000 test sono già stati distribuiti a tutte le aziende sanitarie della Regione e queste stanno predisponendo la distribuzione ai Medici di medicina generale che in base all'accordo col Ministero effettueranno i test».

Lo stesso governatore del Veneto Luca Zaia ha quindi precisato al riguardo che «il test è su base volontaria», non vi è quindi obbligo di sottoporvisi ma è senza dubbio un'opportunità per chi lavora nel mondo della scuola. Cosa accade se si viene trovati positivi all'esito del test? Il presidente Zaia chiarisce: «In caso di positività sarà necessaria la conferma con il tampone molecolare che sarà carico dell’Ulss di riferimento. Nella settimana che precede il 1° settembre verranno eseguiti i test interessando il personale che avvierà le lezioni in quella data (rientri delle superiori e scuole d’infanzia). Nei giorni successivi potrà continuare per il personale delle scuole che iniziano il 14 settembre».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esami sierologici "pungi dito" per il personale delle scuole: in Veneto pronti 96 mila test

VeronaSera è in caricamento