rotate-mobile
Politica Centro storico / Piazza Bra

Bertucco: «Zelger vuole ancora togliere la cittadinanza onoraria a Saviano»

Il consigliere di Verona e Sinistra in Comune pensa che il collega leghista ritirerà fuori la sua proposta di delibera contro lo scrittore. «Un pensiero ipocrita e bigotto»

Il sonno dell'amministrazione comunale di Verona, che non ha nessuna proposta di delibera da portare in consiglio né per questa settimana né per la prossima, sta generando il solito mostriciattolo.

Parole del consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune Michele Bertucco, che pensa ad un ritorno alla carica del consigliere leghista Alberto Zelger. Lunedì prossimo, 17 febbraio, Zelger potrebbe ripresentare la sua proposta di delibera per revocare la cittadinanza onoraria di Verona allo scrittore Roberto Saviano.

La logica è sempre quella punitiva - commenta Bertucco - I meriti dello scrittore vengono annullati perché il suo pensiero non è in linea con l'ideologia leghista. Gli si rimprovera un ragionamento sulla liberalizzazione delle droghe finalizzato a prosciugare l'acqua nella quale prospera il potere economico dei clan mafiosi.
Nella Verona bigotta immaginata da Zelger e da altri consiglieri di maggioranza, ogni ragionamento o proposta su temi controversi devono essere messi al bando. Secondo un tipico pensiero ipocrita e bigotto, che questa proposta sembra sostenere, anche le mafie, purché discrete, sono preferibili a persone pur oneste ma che si permettono di avvelenare le menti con tematiche controverse.
La cosa ancora più drammatica è che, al momento, l'amministrazione comunale ha nel cassetto soltanto questa delibera, tutto il resto è fermo, come se avessero già completato il programma di mandato, il che evidentemente non è.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bertucco: «Zelger vuole ancora togliere la cittadinanza onoraria a Saviano»

VeronaSera è in caricamento