Cimitero verticale, al voto in consiglio: sarà definitivamente seppellito il progetto?

La maggioranza ha già annunciato non voterà la delibera per la realizzazione del cimitero privato a Fondo Frugose. Il voto è previsto per oggi giovedì 16 luglio, ma la seduta si aprira proprio con una mozione contraria

Alcuni consiglieri della maggioranza di Palazzo Barbieri l'avevano già annunciato e ora è arrivato il giorno della verità. Giovedì 16 luglio è previsto il voto sulla delibera per permettere la costruzione di un cimitero verticale privato a Fondo Frugose, terreno che il Comune di Verona vorrebbe vendere alla società Cielo Infinito. Ciò che la maggioranza aveva già annunciato è la presentazione di una mozione che inviti i consiglieri a non approvare la delibera, in quanto l'area prescelta non è considerata idonea ad ospitare una struttura di tale portata. La delibera di oggi, infatti, serve per approvare la variante necessaria per vendere Fondo Frugose alla società del cimitero verticale.

Tuttavia, la mozione presentata da Barbara Tosi e Massimo Piubello non intende bocciare l'intero progetto, ma chiede che sia ricercato un luogo più idoneo. Contro la realizzazione del cimitero privato è, invece, Luca Zanotto, Lega Nord, presidente del Consiglio Comunale, che su L'Arena dichiara che si tratta di un "progetto assurdo, che va bocciato. Per non parlare poi della mozione che tenta di aggirare il problema, facendo spostare il progetto su altra area. Io intendo bocciare definitivamente la delibera e di non partecipare alla votazione della mozione che ha il solo obiettivo di spostare e oscurare il problema e di lasciare aperti i giochi".

Anche il Partito Democratico dovrebbe astenersi dal voto e, in una nota di Michele Bertucco e Stefano Villani, dichiara: "La proposta di delibera sul cimitero verticale avanzata dalla sorella del Sindaco Barbara Tosi e dal fedelissimo Massimo Piubello è soltanto un bieco e strumentale tentativo di contrastare la nostra mozione e di offrire l'ennesima sponda politica all'inconcludente Sindaco Flavio Tosi la cui credibilità è ormai in caduta libera anche all'interno della sua (ex?) maggioranza. Ammettere infatti la possibilità che altro tempo prezioso possa essere buttato a rincorrere un progetto obbrobrioso che l'intera città ha già rifiutato a chiare lettere, evidenzia soltanto la volontà di procrastinare all'infinito l'ammissione del fallimento. Significa perpetuare il “tirare avanti” a cui assistiamo da anni su tutte le “grandi opere” annunciate ma mai avviate per incapacità amministrativa o per mancanza di presupposti (vedi traforo, vedi inceneritore, vedi la telenova del filobus). Quindi bando ai tatticismi, sul cimitero verticale la cosa più corretta e sensata da fare (l'ha capito anche la Lega!) è togliere di mezzo ogni ipotesi di realizzarlo in qualunque quartiere della città, come chiede la nostra mozione. Per poi cominciare a parlare di cose serie". La mozione del Pd veronese, redata il 4 maggio 2015 e mai messa ai voti, proponeva di cancellare definitivamente il progetto dalla pianificazione urbanistica del territorio comunale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sotto le vigne della Valpolicella a Negrar emerge un vero tesoro archeologico

  • Dramma familiare a Bardolino: «Vado al porto per farla finita», il biglietto trovato dal figlio 

  • Tragico incidente tra scooter e autocarro: morta una donna di 43 anni

  • Indagine nazionale di sieroprevalenza al coronavirus: ecco i Comuni veronesi coinvolti

  • In vigore la nuova ordinanza di Zaia e per la prima volta si parla di sagre e discoteche

  • Via libera a circoli culturali, baite alpini e parchi divertimento: ma quando riapre Gardaland?

Torna su
VeronaSera è in caricamento