rotate-mobile
Politica Centro storico / Piazza Bra

«Votare oggi è inutile», parola di Flavio Tosi che poi attacca Salvini: «Ha peccato di arroganza»

«Prima ridiamo governabilità a questo Paese e poi votiamo», spiega l'ex sindaco di Verona

«I partiti che ora urlano "elezioni subito" sono gli stessi che hanno votato questa ignobile legge elettorale. Prima ridiamo governabilità a questo Paese e poi votiamo». Lo dichiara l'ex sindaco di Verona ed attuale consigliere comunale Flavio Tosi che poi specifica: «Il nuovo governo, come il precedente, è frutto della bruttissima legge elettorale, la quale favorisce inciuci e governi innaturali. È inutile andare a votare - prosegue Flavio Tosi - se non si cambia quella, si riproporrebbe lo stesso schema di oggi».

L'ex sindaco di Verona rivela inoltre di avere le idee piuttosto chiare anche su quale tipo di nuova legge elettorale servirebbe, a suo dire, all'Italia: «Serve una legge elettorale seria, un doppio turno come per l'elezione dei sindaci: garantirebbe rappresentatività e governabilità».

Lo stesso ex sindaco scaligero, in una recente intervista a The Post Internazionale, aveva inoltre nelle scorse ore attaccato duramente Matteo Salvini, attribuendogli ogni responsabilità politica in merito alla crisi di governo aperta a metà agosto: «Salvini dice che la crisi è frutto di un disegno dell'Europa? Forse pensa che gli elettori siano una massa di cretini. La crisi è sua e soltanto sua. - specifica il consigliere comunale a Verona Flavio Tosi - Tant’è che dopo aver capito di aver sbagliato, ha provato a rimangiarsi la parola e a proporre Di Maio premier. Salvini è diventato un po’ ridicolo con le sue dichiarazioni. Ha peccato di arroganza. Ha sbagliato».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Votare oggi è inutile», parola di Flavio Tosi che poi attacca Salvini: «Ha peccato di arroganza»

VeronaSera è in caricamento