Politica San Giovanni Lupatoto / Via Roma

San Giovanni Lupatoto, decade il sindaco Federico Vantini: 9 consiglieri si dimettono

Martedì 7 luglio, ben 9 consiglieri lupatotini hanno firmato le dimissioni e così hanno decretato la decadenza del Consiglio Comunale, del sindaco Vantini e della sua Giunta

Terremoto nel Consiglio Comunale di San Giovanni Lupatoto. Nove consiglieri si sono dimessi facendo decadere non solo il consiglio, di cui risulta dimissionaria più della metà dei componenti, ma anche il sindaco Federico Vantini e la sua Giunta comunale. Secondo i consiglieri dimissionari, l'amministrazione non sarebbe più rappresentativa della maggioranza dei cittadini. Il fulmine a ciel sereno è arrivato via lettera martedì 7 luglio, nel pomeriggio.

Corrado Franceschini, Attilio Gastaldello, Federico Meneghini, Andrea Nuvoloni, Gianmario Piccoli, Giuseppe Stoppato, Remo Taioli, Diego Todeschini, Fabrizio Zerman. Questi in ordine alfabetico i nomi dei 9 consiglieri che hannno decretato la fine dell'amministrazione Vantini. Come riporta L'Arena, queste le motivazioni dell'ammutinamento: "L'attuale amministrazione non è rappresentativa della maggioranza dei cittadini e inidonea a curare gli interessi e promuovere lo sviluppo della comunità lupatotina".

A provocare lo scossone sarebbe stata la seconda uscita dalla maggioranza di Federico Meneghini, rientrato nel gruppo di Vantini tre mesi fa dopo averlo abbandonato nel novembre del 2014. A quanto riporta L'Arena, il consigliere potrebbe essere rimasto deluso dalle promesse non realizzate dal sindaco in merito a progetti riguardanti la frazione di Raldon, da cui proviene Meneghini. Le trattative si sono svolte nella massima riservatezza e solo pochi giorni fa Meneghini avrebbe comunicato agli altri 8 consiglieri la volontà di firmare le dimissioni e far decadere l'amministrazione.

Un commento sulla vicenda arriva dall'ex cappogruppo del Pd, Corrado Franceschini, che su L'Arena dichiara: "La richiesta di dare le dimissioni è giunta un po' inattesa anche per noi di Città Democratica. Oramai eravamo mezzi rassegnati ad assistere alla gestione Vantini per i due anni che ancora mancavano alla fine del mandato. Del resto il modo con il quale si è mosso Vantini, che ha distrutto tutti i legami all'interno del Pd e ha vanificato tutte le ipotesi di accordo alle quali si era lavorato per mesi, non poteva che portare a un risultato di questo tipo. Chi semina vento raccoglie tempesta. Credo che questo azzeramento trovi qualcuno non scontento anche nel Pd di Verona".

Parolo dure arrivano anche dal tosiano Giuseppe Stoppato che, sempre su L'Arena, dichiara: "L'ingloriosa quanto rapida fine dell'amministrazione Vantini è la dimostrazione di come dietro agli slogan e alla demagogia di certi politici, locali e nazionali, ci sia il nulla. La clamorosa quanto storica decisione della maggioranza dei consiglieri di San Giovanni Lupatoto dovrebbe far riflettere quella parte del Partito Democratico che, soprattutto nel nostro capoluogo, non perde occasione per rivolgere sterili attacchi a Flavio Tosi. Prima di criticare, peraltro senza uno straccio di argomentazione credibile, l'operato di altri, certi personaggi dovrebbero pensare alle gesta fantozziane di alcuni propri compagni di partito".

Dunque, dopo tre anni e qualche mese, l'amministrazione Vantini a San Giovanni Lupatoto è arrivata al capolinea.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Giovanni Lupatoto, decade il sindaco Federico Vantini: 9 consiglieri si dimettono

VeronaSera è in caricamento