Politica Centro storico / Piazza Bra

Sabrina Ugolini è la nuova portavoce delle Donne Democratiche di Verona

«Il modello di proposta - spiega la nuova portavoce Sabrina Ugolini - è quello del movimento trasversale che nacque nella prima parte del 2019 per controbattere alle allucinanti tesi del sedicente Congresso delle Famiglie che si tenne a Verona»

Sabrina Ugolini

È Sabrina Ugolini la nuova portavoce della conferenza provinciale delle Donne Democratiche di Verona che con questo passaggio tornano ad essere pienamente operative sul territorio. Con l'elezione di Ugolini, svoltasi venerdì sera, l'assemblea ha individuato anche le otto rappresentanti che parteciperanno al congresso regionale del 22 maggio per l'elezione della portavoce regionale. Le delegate veronesi sono: Giulia Guerra, Giuliana Faccini, Elisa La Paglia, Claudia Magri, Anna Spiazzi, Giuditta Bolognesi, Luigina Zappon, Rosa Rizzi.

«La piattaforma programmatica che ho illustrato all'assemblea punta a scardinare i meccanismi che impediscono alle donne di arrivare ai ruoli apicali delle organizzazioni sociali attraverso una apertura alle non iscritte al Pd e alla condivisione con tutte le altre realtà femminili dell'associazionismo, della società civile, del mondo del volontariato e di quello sindacale che hanno i nostri stessi obiettivi», spiega Ugolini.

«Il modello di proposta - aggiunge Ugolini - è quello del movimento trasversale che nacque nella prima parte del 2019 per controbattere alle allucinanti tesi del sedicente Congresso delle Famiglie che si tenne a Verona nel marzo di quell'anno. Una strategia di apertura e alleanze vaste per pesare di più e farci sentire meglio». Come portavoce delle donne dem Ugolini entra di diritto a far parte della Segreteria provinciale del Partito Democratico di Verona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sabrina Ugolini è la nuova portavoce delle Donne Democratiche di Verona

VeronaSera è in caricamento