menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Recupero dell'ex Manifattura Tabacchi, "manca una visione d'insieme"

I consiglieri del Partito Democratico: "Non vorremmo però che il recupero urbanistico si traducesse nell'ennesima pezza di un vestito di Arlecchino". Dubbi anche del consigliere Bertucco

Strutture turistico ricettive, spazi adibiti a terziario e servizi, poco commerciale e tanto verde. Questo è quello che potrebbe sorgere nell'area dell'ex Manifattura Tabacchi. Comune di Verona, Fiera e proprietari dell'area hanno avuto un primo incontro e insieme hanno intenzione di progettare il futuro di un edificio che copre 31mila metri quadrati di superficie e offre una cubatura di 180mila metri cubi.

Una svolta annunciata dall'attuale amministrazione che ha avuto una risposta tiepida dalle opposizioni. Il Partito Democratico ha ricordato che la circoscrizione recentemente si era espressa all'unanimità per sostituire tutta la parte commerciale prevista con del verde pubblico. "È pertanto confortante che l'assessore all'urbanistica affermi di lavorare in questa direzione - hanno dichiarato i consiglieri comunali del PD - Non vorremmo però che il recupero urbanistico si traducesse, come troppo spesso accaduto in passato, nell'ennesima pezza di un vestito di Arlecchino. Su Verona Sud manca una visione di insieme". Per questo il PD chiede l'istituzione di un tavolo di lavoro tra tutti i soggetti pubblici interessati al futuro della Zai storica "per armonizzare i principali interventi di riqualificazione urbanistica presenti e previsti".

Il consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune Michele Bertucco teme che quanto annunciato per l'ex Manifattura Tabacchi non si basi su solide fondamenta concrete, soprattutto per l'impatto che un recupero del genere potrà avere sul traffico e i servizi della zona

I residenti, già penalizzati dalla presenza egoista della fiera che macina milioni senza restituire un solo euro al quartiere, chiedono che quanto meno la situazione in zona non peggiori - conclude Bertucco - Ciò significa smetterla con parcheggi a raso e aumentare la dotazione di verde pubblico fruibile. Presenteremo prestissimo una proposta al riguardo, ma nutriamo molti dubbi sulla capacità di tutela dell'interesse pubblico da parte di questa maggioranza. La scheda norma prevede già 7mila metri quadri di commerciale, che non sono pochissimi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento