rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Politica

Lega ancora divisa sull'unit, Maroni dalla parte di Tosi

Continua la lotta per la successione di Gobbo, che non sembra volersi fare da parte

Ci risiamo. Dopo le polemiche delle scorse settimane, l'attenzione torna a puntarsi sul congresso della Lega. E a farsi risentire pare sia stato proprio Giampaolo Gobbo, il segretario uscente, che da Padova avrebbe detto chiaro e tondo ai suoi fedelissimi di non avere nessuna intenzione di tirarsi indietro. Tanto da volersi ricandidare, o almeno da volere un suo delfino come successore.

Insomma, la questione della segreteria leghista del Veneto rimane ancora in alto mare. E a rincarare la dose ci si è messo anche Bobo Maroni, che con quel "viva l'Italia. Federalista" ha messo uno spartiacque ben preciso con le posizioni filo-bossiane. Insomma, siamo di nuovo daccapo. Al punto che a dividere le sponde padane è ancora una volta, esattamente come qualche settimana fa, la posizione in merito all'unità d'Italia, tra chi vuole festeggiare (pur con tutti i distinguo del caso, vedi Tosi) e chi invece non ne vuol sentir parlare. Vedi Gobbo-Bossi, appunto.

Quello che succederà d'ora in avanti, si vedrà. Per ora di certo c'è che Flavio Tosi, nella sua corsa alla segreteria regionale, ha incassato l'appoggio di Bobo Maroni. Ma la sfida con Giampaolo Gobbo è ancora tutta da giocare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega ancora divisa sull'unit, Maroni dalla parte di Tosi

VeronaSera è in caricamento