Politica Borgo Venezia / Via della Torre Marcantonio

Borgo Venezia. PD: "Per un'opera che parte, altre due sono ferme al palo"

Eugenio Bertolotti, Damiano Fermo e Giorgio Furlani sono soddisfatti per l'inizio dei lavori alla biblioteca Mondadori. "Ma gli orti per anziani di San Felice e la rotonda di via Belviglieri?"

Foto GMaps

"Con un anno e mezzo di ritardo, il 22 agosto finalmente partiranno i lavori di ristrutturazione della biblioteca Mondadori di Borgo Trieste, opera necessaria ad espandere la capacità ricettiva della principale tra le biblioteche di quartiere cittadine".

Soddisfatti i consiglieri comunali PD Eugenio Bertolotti e Damiano Fermo e il consigliere della sesta circoscrizione Giorgio Furlani: "Si conclude una storia travagliata di un finanziamento inizialmente destinato dalla giunta Zanotto per la ristrutturazione della Ceolara ma che l’amministrazione Tosi ha tenuto fermo per anni. Siamo comunque soddisfatti perché le risorse restano all’interno del quartiere. Resta tuttavia il disappunto per i ritardi accumulati (un emendamento al bilancio comunale 2014 impegnava a cominciare i lavori nel 2015) e per l’incapacità evidenziata dall’amministrazione di reperire, all’interno del territorio della circoscrizione, una sistemazione alternativa per il periodo dei lavori dove mantenere i servizi minimi della biblioteca ora spostata a Porto San Pancrazio".

Un'opera parte, ma gli esponenti democratici chiedono anche l'avvio di altre due opere, gli orti per anziani di San Felice e la rotatoria all’incrocio tra via Belviglieri, via Matteo Pasti e via Quattro Stagioni. "Per gli orti l'intervento è da 170 mila euro e include anche un percorso sensoriale per la cura dei malati di Alzheimer - scrivono Bertolotti, Fermo e Furlani - Avrebbero dovuto essere pronti per la fine di giugno. Si tratta di un'opera compensativa ad una lottizzazione residenziale già portata a termine, quindi sulla carta già pagata. Siamo ad agosto inoltrato ma ancora non si vedono le ruspe. La rotonda invece è stata deliberata da 2 anni ed è necessaria a risolvere un punto pericoloso della viabilità del quartiere. Evidentemente nei pensieri del Comune c’è posto soltanto per il nuovo supermercato al Tiberghien".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgo Venezia. PD: "Per un'opera che parte, altre due sono ferme al palo"

VeronaSera è in caricamento