Bertucco contro Arena Extra: "Non contribuisce alla manutenzione dell'anfiteatro"

Il consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune ha ottenuto un prospetto delle somme incassate dal Comune grazie agli introiti della società costituita per gestire gli eventi extralirici

Arena Extra è davvero redditizia per Verona? È questa la domanda a cui il consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune Michele Bertucco vuole rispondere e per questo ha chiesto e ottenuto un prospetto delle somme incassate dal Comune grazie agli introiti della società costituita per gestire gli eventi extralirici.

Tra le varie finalità di questa società - ricorda Bertucco - ci sarebbe anche il sostegno alle spese di manutenzione del millenario anfiteatro usato come palcoscenico rock e pop. Dalle carte emerge che, a parte l'anno 2010, quando fu versato al Comune un canone di concessione dell'anfiteatro di 722 mila euro, Arena Extra fino al 2016 non ha mai portato un solo centesimo nelle casse comunali. Le entrate in favore del Comune riprendono soltanto nel 2017, allorché vengono versati circa 118 mila euro provenienti da conguagli di canone di affitto più altri 117 mila euro di ricavato dalla vendita dei biglietti omaggio.

La conclusione di Bertucco, dunque, è che Arena Extra è venuta meno al suo compito di sostegno alle spese di manutenzione dell'Arena. "Il ricavato dei concerti pop e rock risulta appena sufficiente a coprire quella sorta di contratto di servizio che frutta ogni anno a Fondazione Arena un milione di euro a titolo di rimborso spese per l'attività di allestimento e disallestimento dei palchi svolta dalle maestranze tecniche della fondazione - conclude Bertucco - In quel milione sono compresi anche i canoni di affitto dell'Arena. Sempre la convenzione stabilisce che eventuali entrate da extralirica eccedenti il rimborso spese pattuito con Fondazione Arena, vengano incamerate dal Comune. Ma non c’è nessuna eccedenza".

Michele Bertucco non lo tira in causa direttamente, ma indirettamente è anche l'ex sindaco di Verona Flavio Tosi ad essere il bersaglio della polemica. Tosi che ha confermato che i soldi che Arena Extra ha ricavato sono stati girati a Fondazione Arena, non essendo stati superiori al milione di euro annuo stabilito da convenzione. E lo stesso Tosi sottolinea che i veri vantaggi di Arena Extra li hanno goduti direttamente le attività economiche cittadine che hanno potuto sfruttare l'aumento turistico stimolato dagli eventi organizzati in Arena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Regalo di Natale dal Governo per chi paga con bancomat e carte: cos'è il "cashback"?

  • Nuovi chiarimenti della Regione sull'ordinanza di Zaia: sì a camminate gruppi nordic walking

Torna su
VeronaSera è in caricamento