rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Politica

Bendinelli contro Giorgetti, guerra aperta nel Pdl

Il tempo agli sgoccioli e il partito azzurro non ha ancora trovato un candidato per le elezioni

“Giorgetti non è nuovo a questo tipo di “sparate”, ma deve accettare il fatto che il coordinatore cittadino sono io e quindi dovrebbe collaborare, non fare opposizione all’interno del suo stesso partito”. A dirlo è Davide Bendinelli, neo coordinatore cittadino del Pdl, chiamato ad affrontare una situazione di frammentazione molto pericolosa che rischia di incrinare le dinamiche di potere all’interno del suo partito. Lui e il coordinatore regionale Alberto Giorgetti sono stati protagonisti dei giorni scorsi di un acceso dibattito circa le alleanze, che si stanno via via assottigliando.

Una diatriba che tra i due non sembra destinata ad esaurirsi qui. Per quanto riguarda la situazione all’interno del Pdl, Bendinelli si dichiara “sereno. Siano abituati agli screzi all’interno della politica, fa parte del gioco delle parti. E poi senza guardare per forza a casa nostra, anche all’interno della Lega, dell’Udc si sta litigando. E anche a sinistra la situazione non è tutta rosa e fiori. Questo periodo di tensioni ci riguarda tutti, non solo noi del Popolo della Libertà. La priorità ora è arrivare preparati alle elezioni e quindi dobbiamo rimboccarci le maniche per trovare un candidato sindaco entro i primi di aprile, termine ultimo per la presentazione delle liste”.


Certo, anche Bendinelli lo ammette, “trovare un avversario per Tosi è difficile, è molto forte e sa di poter correre anche senza alleati. Le alte sfere del partito hanno detto che la Lega è l’alleato naturale del nostro movimento, ma se loro non vogliono correre con noi allora dobbiamo prenderne atto e comportarci di conseguenza. Il fatto che Tosi sia il favorito non significa che noi dobbiamo decidere di non scendere in campo e fare politica. Il nostro partito gode ancora di tanti consensi all’interno del territorio scaligero, contiamo ancora molto. Sono sicuro che riusciremo a trovare il nome giusto per attrarre il maggior numero possibile di consensi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bendinelli contro Giorgetti, guerra aperta nel Pdl

VeronaSera è in caricamento