Zaia in diretta, nuovo colore per il Veneto? «La terza ondata qui è passata, incidenza in calo»

Il presidente del Veneto interviene per aggiornamenti sulla situazione epidemiologica in attesa delle decisioni del governo

 

Il presidente del Veneto ha analizzato il momento della Regione sottolineando che «oggi è la giornata della valutazione, non sappiamo quale sarà la classificazione, abbiamo oggi come sempre dei dati da zona gialla, ci era stata data la zona arancione per il "rischio alto"». Zaia ha quindi dichiarato che «la nostra incidenza è passata da 480 ogni 100 mila abitanti a 178 ogni 100 mila abitanti, è un segnale che viene fuori anche dalle curve delle terapie intensive. Sono i tecnici a doverlo dire, ma la famosa terza ondata qui da noi è passata, lo lasceremo dire ai tecnici, ma qui nel Nord-est sembra così».

Circa la prossima possibile classificazione del Veneto, dunque, il governatore ha confermato: «Acceteremo ogni valutazione fatta dal ministero, mi sono sempre battuto per evitare il lockdown ma abbiamo sempre accettato ogni decisione da parte dei tecnici e le valutazioni scientifiche». Sul fronte dei vaccini il governatore Zaia ha auspicato che «si riprenda con le regolari forniture». Lo stesso presidente del Veneto ha poi risposto alle domande sulla mancata riapertura delle scuole superiori in Veneto: «Ho sempre detto che è una sconfitta non riaprire le scuole, ma c'è una sentenza del Tar, poi ognuno ha diritto di protestare, ma queste situazioni stanno avvenendo un po' in tutta Italia».

Sul tema del taglio alle foriture di vaccini da parte di Pfizer, il presidente del Veneto ha aggiunto: «Quello che sappiamo è del taglio circa la prossima settimana, ma domani vi è un'importante riunione, poi c'è da dire che qui le notizie cambiano di giorno in giorno». Circa la possibilità di sfruttare anche il vaccino cinese qualora sia approvato Zaia ha detto: «Mi risulta abbiano intenzione di chiedere l'autorizzazione all'Ema, se venisse approvato spero non vi siano preclusioni politiche». 

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento