rotate-mobile
Cronaca

Il senegalese gay ottiene lo status di rifugiato politico

Un 25enne senegalese si è visto riconoscere dal ministero degli Interni lo status di rifugiato perchè gay, e come tale potenzialmente soggetto a persecuzioni nel suo Paese

Un 25enne senegalese si è visto riconoscere dal ministero degli Interni lo status di rifugiato perchè gay, e come tale potenzialmente soggetto a persecuzioni nel suo Paese, il Senegal.

La decisione, giunta sulla base della Convezione di Ginevra del 1951, è stata notificata ieri al diretto interessato. Il giovane, vissuto per un lungo periodo sulla riviera romagnola, abita ora Verona, città nella quale si è fidanzato con un ragazzo del posto.

Per il ragazzo tornare nel suo paese può essere molto pericoloso. Il padre, che non ha mai accettato l'outing del figlio, voleva "lavare" l'onta di con il sangue. La legge del Senegal, inoltre, punisce fino alla morte "chiunque commetta un atto sessuale con un individuo dello stesso sesso", come recita l'articolo 319 del codice penale dello Stato africano.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il senegalese gay ottiene lo status di rifugiato politico

VeronaSera è in caricamento