Cronaca San Bonifacio

Verona: scappa dagli orrori della guerra, muore investita da un furgone a Locara

La vittima dell'incidente una badante ucraina di 64 anni, travolta da un furgone mentre stava percorrendo via don Guiotto in sella alla sua bicicletta. Inutili i soccorsi, la donna è morta in seguito ai gravi traumi riportati

Travolta da un furgone mentre era in sella alla sua bicicletta: è morta così Ganna Gurman, 64 anni, origini ucraine, che lavorava come badante a Locara di San Bonifacio.

La tragedia si è consumata domenica intorno alle 13.30, lungo via don Eugenio Guiotto. La donna, secondo una prima ricostruzione fatta dai carabinieri della radiomobile di San Bonifacio, viaggiava in direzione Lobia e ad un certo punto si sarebbe spostata per svoltare a sinistra. In quel momento però alle sue spalle stava sopraggiungendo un furgone Citroen, condotto da un 57enne di San Bonifacio, che non è riuscito ad evitare l'impatto.

Il mezzo, come riporta L'Arena, l'ha centrata sul lato anteriore destro, lanciandola in aria e quindi a terra alla fine del cavalcavia; inutile la corsa sul posto degli operatori di Verona Emergenza, la donna è morta per i politraumi alla testa.

Ganna Gurman era scappata dalla sua terra, l'Ucraina, martoriata dalla guerra civile e come detto aveva trovato lavoro come badante a Locara, a casa di una coppia di anziani coniugi.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona: scappa dagli orrori della guerra, muore investita da un furgone a Locara

VeronaSera è in caricamento