Cronaca Peschiera del Garda / Via Milano

In auto con una scacciacani modificata: uno dei due si scaglia contro i carabinieri

Una coppia di pregiudicati è stata notata a bordo di un veicolo parcheggiato in posizione defilata e sospetta. Al successivo controllo, i militari hanno rinvenuto la pistola a salve modificata e dato il via alla perquisizione personale

La mattina del 28 dicembre, i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Peschiera del Garda, hanno deciso di controllare una Fiat Punto nera parcheggiata in posizione defilata e sospetta. 

A bordo del veicolo c'erano due pregiudicati: Marco Bazzoni, 36 anni veronese, e un 35enne di origini catanesi. I militari, insospettiti, hanno quindi deciso di perquisire l'auto dei due uomini, rinvenendo una pistola scacciacani nascosta sotto un sedile, e quindi a portata di mano, alla quale era stato rimosso il tappo rosso che serve per distinguerla da una pistola vera e dotata del relativo munizionamento.

A questo punto ai carabinieri non è rimasto altro che dare il via alla perquisizione personale, alla quale ha provato a ribellarsi Bazzoni scagliandosi contro i militari. L'uomo è stato infine arrestato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale, mentre il complice catanese è stato denunciato per il possesso dell’arma.

L'arresto è stato poi convalidato dall'Autorità Giudiziaria che ha rimesso in libertà il giovane veronese, cui è stata imposta la misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In auto con una scacciacani modificata: uno dei due si scaglia contro i carabinieri

VeronaSera è in caricamento