menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Foto web)

(Foto web)

Verona, cuoco di professione "arrotonda" spacciando chili di marijuana: fermato

In manette finisce un 22enne di Negrar, Davide Tommasi. In una casa di campagna a Fane, i carabinieri di Caprino trovano il suo raccolto e la stanza dove essicava le piante. Sequestrati 1,3 chili di erba

Ha 22 anni, fa il cuoco di professione. Purtroppo per lui i carabinieri hanno scoperto come arrotondava lo stipendio. In casa gli hanno trovato un chilo e 3 etti di marijuana, pronta per lo spaccio. L'operazione, coordinata dalla Compagnia di Caprino Veronese, è servita a reprimere lo spaccio di stupefacenti fra i giovani del comune di Negrar. In manette, martedì sera, è finito Davide Tommasi, trovato in possesso di oltre 1,3 chili di erba essiccata, quindi già preparata per andare sul mercato.

Il giovane, incensurato, deteneva lo stupefacente all’interno di una casa di campagna, in località Fane di Negrar, luogo appartato e indisturbato dove aveva pensato di istituire la stanza di essicazione. Nel corso della perquisizione è stato anche sequestrato un bilancino idoneo alla preparazione delle dosi. Il giovane, dopo aver trascorso la notte nella sua abitazione, si è presentato davanti al giudice del Tribunale di Verona. Per lui sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento