Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Salizzole / Via Case

Verona, lavora sul tetto e si apre uno squarcio. Operaio precipita da 10 metri

Ferito grave un 25enne socio di una ditta di installazione di pannelli fotovoltaici padovana. Era sulla sommità di un casolare agricolo a Salizzole quando ha ceduto la copertura. Finisce all'ospedale con fratture e traumi spinali

Un altro grave incidente sul lavoro, nel Veronese. Hanno tenuto con il fiato sospeso per ore le condizioni di Mirco G., 25enne tecnico installatore di pannelli fotovoltaici. Il giovane, socio-della ditta "MK Energy" di Selvazzano Dentro (Padova), è precipitato alle 11e30 di mercoledì mattina da un'altezza di 10 metri mentre stava montando alcuni pannelli sul tetto di un casolare agricolo di via Case a Salizzole. Secondo la ricostruzione dei carabinieri della stazione locale, intervenuti sul posto dopo l'allarme di un collega, si sarebbe aperto uno squarcio sul tetto dell'edificio al civico 416 e il 25enne sarebbe caduto a peso morto, impattando violentemente a terra.

Sul posto oltre ai militari di Bovolone, anche i tecnici Spisal e l'ambulanza del 118 che hanno poi trasferito d'urgenza, in Codice rosso, il giovane ferito all'spedale di Borgo Trento. Per lui si sono aperte le porte del reparto di Rianimazione. L'allarme, dopo un primo momento in cui le condizioni apparivano disperate, è rientrato progressivamente e i medici hanno sciolto la prognosi. Le ferite riportate (frattura del bacino, trauma spinale e trauma addominale) sono state dichiarate guaribili in 30 giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, lavora sul tetto e si apre uno squarcio. Operaio precipita da 10 metri

VeronaSera è in caricamento