menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, deraglia un carrello sui binari e due operatori restano feriti: niente paura, è esercitazione

Scenario era il ribaltamento in galleria "Ceraino" Verona-Brennero di un mezzo della manutenzione di Rete Ferroviaria Italiana e il conseguente salvataggio di due operatori a bordo. Sirene, soccorsi e interventi nella notte

Coloro che avevano notato uno strano trambusto e si sono preoccupati possono tranquillizzarsi. Il mistero del movimento sulle linee ferroviarie del Brennero hanno trovato una spiegazione plausibile. Si è svolta nella notte fra domenica 11 e lunedì 12 maggio, all’imbocco Sud della galleria “Ceraino”, fra le stazioni di Domegliara e Peri, linea Verona - Brennero, un’esercitazione di emergenza coordinata dalla Prefettura di Verona. Interessate le squadre di primo intervento e di Protezione aziendale delle società del Gruppo Ferrovie dello Stato, i vigili del fuoco di Verona, il Suem 118, la polizia ferroviaria, li carabinieri e la Protezione civile di Verona e dei Comuni di Sant’Ambrogio e di Dolcè.

Scenario era il deragliamento in galleria di un carrello della manutenzione di Rete Ferroviaria Italiana e il conseguente ferimento di due operatori a bordo. I pompieri e gli equipaggi del 118 hanno attivato le procedure per il soccorso sanitario del personale coinvolto: un apposito “carro soccorso” è stato utilizzato per il ripristino della percorribilità della linea ferroviaria. Particolare attenzione è stata riservata alla verifica dell’efficacia e della rapidità dell’attivazione dei protocolli per la gestione delle emergenze, e la capacità di intervento e la tempistica per il ripristino del funzionamento della linea ferroviaria.

L’esercitazione rientra tra le iniziative programmate periodicamente per monitorare l’efficacia del flusso comunicativo e della catena del coordinamento, nonché la capacità reattiva delle strutture del territorio, per migliorare sotto ogni aspetto gli standard di sicurezza e la tutela delle persone, delle cose e dell’ambiente. Obiettivo comune dei soggetti coinvolti nell’esercitazione, testare i piani di emergenza interna delle gallerie e collaudare sul campo il sistema di intervento tecnico e di assistenza previsto dal protocollo stipulato tra il Gruppo Fs e la Protezione vivile della Regione Veneto. Al termine del test i soggetti intervenuti hanno analizzato e valutato positivamente le varie fasi dell’esercitazione che si è svolta senza alcuna ripercussione sulla circolazione dei treni.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento