Cronaca Strada Regionale Padana Superiore, 11

Controlli anti-prostituzione in città: fermate ventidue persone

La polizia municipale scaligera continua la sua crociata contro il mercato del sesso a pagamento. Passate al setaccio la zona della stazione, la zona Stadio e la regionale 11

La polizia municipale ha effettuato, nella tarda serata di ieri, un servizio specifico contro la prostituzione su strada, con verifiche nella zona della stazione ferroviaria, del quartiere Stadio e sulla strada regionale 11. Ventuno le donne controllate, tredici provenienti dall’est europeo e otto dal continente africano, tutte di età non compresa tra i 19 e i 37 anni. Fermato anche un transessuale brasiliano di 47 anni.

ACCERTAMENTI - Tutte le persone sono state accompagnate al comando di via del Pontiere per accertamenti sull’identità, ed è stata notificata loro la violazione all’articolo del regolamento di polizia urbana che vieta di contrattare prestazioni sessuali a pagamento sulla strada. Al termine delle verifiche quattro donne di nazionalità nigeriana senza documenti sono state trattenute al comando per ulteriori accertamenti. In mattinata una di esse è stata indirizzata all’ufficio stranieri della questura, per i provvedimenti di competenza mentre all’altra è stato notificato il rifiuto del permesso di soggiorno, con obbligo di lasciare l’Italia entro 15 giorni.  Le altre due sono state accompagnate al CIE di Bologna da una pattuglia della polizia municipale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli anti-prostituzione in città: fermate ventidue persone

VeronaSera è in caricamento