menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, blitz ai bastioni: giovane spacciatore straniero beccato a vendere droga a tre minorenni

Trovati all’interno dell'area dell’ex-zoo, dove agenti in borghese stavano effettuando alcuni controlli. Sorpresi durante lo scambio di denaro e bustine, venditore ed acquirenti sono stati fermati

Beccato con le mani nel sacco. E' il caso di dirlo parlando del 26enne di nazionalità senegalese arrestato giovedì scorso dalla polizia municipale di Verona per aver venduto a dei minorenni, alcuni grammi di droga. L’arresto è stato convalidato lunedì dal giudice per le indagini preliminari Giuliana Franciosi, che ha rimesso in libertà l’uomo e disposto l’obbligo di firma tutti i giorni presso la polizia municipale.

È stato il Nucleo operativo di polizia giudiziaria ad effettuare l’arresto, avvenuto attorno alle 16e30 in circonvallazione Oriani, all’interno del bastione dell’ex-zoo, dove gli agenti in borghese stavano effettuando alcuni controlli. Sorpresi durante lo scambio di denaro e bustine, venditore ed acquirenti sono stati fermati per gli accertamenti, dai quali è emerso che l’uomo aveva venduto quattro dosi di marijuana a tre 17enni. Lo spacciatore, regolare in Italia, è stato perciò tratto in arresto e condotto in carcere con l’accusa di spaccio di sostanza stupefacente nei confronti di minore.

Oltre alle quattro dosi, gli agenti ne hanno sequestrato una quinta che l’uomo aveva in tasca, unitamente ad alcuni sacchettini di cellophane dello stesso tipo di quelli utilizzati per il confezionamento, tre telefoni cellulari e 90 euro, frutto dell’attività di spaccio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento