Cronaca Via Gioacchino Rossini

Verona, lo attendono fuori dalla sua tabaccheria con un coltello: in due lo rapinano e scappano

Aggressione a Vangadizza di Legnago al 55enne titolare del negozio in via Rossini. All'orario di apertura mattutino lo hanno accerchiato, minacciato e spintonato a terra. I furfanti però non sapevano che il borsello era praticamente vuoto

Un brutto inizio di settimana, non c'è che dire. In due lo hanno atteso fuori dal suo negozio, all'orario di apertura. Non è escluso che lo sorvegliassero da alcuni giorni. Fatto sta che ci ha rimesso qualche botta e i documenti. Una rapina andata a vuoto (per i furfanti) quella avvenuta a Vangadizza di Legnago, alle 7 della mattina. Lunedì l'allarme è scattato in via Rossini, all'esterno della tabaccheria "Boschetto", gestita da un 55enne veronese, del posto. Una coppia di malviventi, parzialmente travisati da cappucci e sciarpe e vestiti di scuro, ha aggredito il negoziante intimandogli di consegnare i soldi. Avevano un coltello in mano e in pochi secondi, vista la reazione del tabaccaio, lo hanno spintonato e fatto cadere a terra.

Poi gli hanno strappato il borsello che teneva a tracolla, convinti che custodisse un fondo cassa o perlomeno qualche soldo. Non è stato così, perchè all'interno c'era solo un mazzo di chiavi e i suoi documenti personali. I due sono fuggiti a piedi e poi, si presume, sono saliti a bordo di un'auto parcheggiata poco distante. Il negoziante è stato curato al Pronto soccorso di Legnago per qualche contusione e gli sono stati pronosticati 3 giorni per la guarigione. Si è recato poi dai carabinieri di Legnago per sporgere regolare denuncia e dar modo ai militari di far partire le indagini. Da una prima ricostruzione fornita agli inquirenti pare che i due fossero stranieri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, lo attendono fuori dalla sua tabaccheria con un coltello: in due lo rapinano e scappano

VeronaSera è in caricamento