Scopre le spese pazze sul suo conto corrente, imprenditore denuncia una ballerina

Lei si difende sostenendo che sarebbe stato l'uomo a fornirle la carta

prelievo bancomat

Rischia di finire nei guai una giovane ballerina di nazionalità ceca domiciliata nel Comune di San Bonifacio, nei confronti della quale sono scattate le indagini della procura in relazione al presunto utilizzo indebito di una carta bancomat non sua. Secondo la ricostruzione della vicenda fornita dal quotidiano L'Arena, la ballerina avrebbe conosciuto un imprenditore vicentino 52enne all'interno del locale dove lavorava a fine 2017. Quest'ultimo, soltanto nei primi mesi dell'anno successivo si sarebbe accorto di un importante ammanco di denaro sul proprio conto corrente, con spese facenti riferimento ad una carta che non era però più in suo possesso.

Ad indirizzare i sospetti dell'uomo sarebbe stato in particolare il fatto che alcune delle spese compiute sarebbero state fatte anche nella città di Praga. Di qui era dunque partita la segnalazione alle autorità, alle quali l'imprenditore aveva spiegato di aver conosciuto in precedenza all'interno di un locale notturno la ballerina di nazionalità ceca. Nel complesso, durante un mese di tempo, da novembre a Natale, sarebbero venuti a mancare circa 16mila euro.

L'ipotesi accusatoria è che l'uomo possa aver perso la tessera all'interno del locale e che la donna l'abbia poi utilizzata senza permesso, mentre la difesa della ballerina sostiene al contrario che sarebbe stato proprio l'imprenditore a consegnarle la carta. Secondo infatti la ricostruzione fornita dalla donna, si sarebbe trattato di una sorta di gesto di riconoscenza che l'uomo avrebbe voluto concedere alla ballerina nel corso della loro frequentazione. Versioni difficilmente tra loro conciliabili, con tutta evidenza, e che ora spetterà eventualmente al giudice dover valutare nel merito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'8 all'11 novembre 2019

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Accoltellamento a Verona, un uomo in ospedale: caccia agli aggressori

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Caso Balotelli, la Curva Sud dell'Hellas Verona risponde con ironia

Torna su
VeronaSera è in caricamento