Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Legnago / Via Fiume

Legnago. Fiumi di urina sulla sede della Lega. In 150 non la trattengono

Sono stati ripresi dalle telecamere di videosorveglianza nella notte di Capodanno. I rappresentanti del carroccio chiedono più controlli e bagni chimici

In strada, sul marciapiede, all'ingresso di alcuni palazzi, sulle vetrine dei negozi e anche sulla sede della Lega Nord. Capodanno incontinente a Legnago dove 150 ragazzi sono stati ripresi mentre urinavano nel centro storico durante i festeggiamenti. La scoperta è stata fatta dal segretario leghista Luciano Giarola, che ha messo a disposizione delle forze dell'ordine i filmati delle quattro telecamere di videosorveglianza montate a seguito di un raid vandalico. A riportare la notizia è L'Arena.

Centinaia di ragazzi hanno festeggiato l'arrivo del 2016 brindando e divertendosi in un bar del centro di Legnago. Non ci sarebbe nulla di male, se questi ragazzi non avessero scambiato gli edifici circostanti e in particolare la sede le Carroccio per un bagno a cielo aperto dove poter urinare liberamente. E non si tratta neanche del primo episodio. Già durante le festività natalizie del 2014 era accaduto un fatto simile, tanto è vero che il vice segretario della Lega di Legnago, Nicola Scapini, è passato a controllare. Scapini ha anche aperto le porte del bagno della sede ad alcuni ragazzi che ne avevano bisogno. E comunque non è bastato, perché le immagini delle telecamere mostrano 150 giovani che fanno i loro bisogni, il triplo rispetto a quelli pizzicati l'anno precedente.

Luciano Giarola ha dichiarato che, sebbene servisse una lezione, non sporgerà denuncia. Servono però delle soluzioni, come l'aumento dei controlli o il noleggio dei bagni chimici in caso di eventi molto partecipati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legnago. Fiumi di urina sulla sede della Lega. In 150 non la trattengono

VeronaSera è in caricamento