Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Via Sorte

Ubriaco in un negozio perde il controllo, si denuda e inveisce contro tutti

L'uomo è stato arrestato nel centro commerciale San Bonifacio di via Sorte dai carabinieri, i quali hanno dovuto fronteggiare e contenere, con molta fatica, la sua furia incontrollata

(Foto di repertorio)

Episodio rocambolesco di violenza gratuita, domenica scorsa, 30 dicembre, nel negozio Vodafone del Centro Commerciale San Bonifacio di via Sorte.

Intorno alle 19, un trentaduenne cittadino marocchino regolare, dimorante a Monteforte d’Alpone, iniziali E.H.C., è entrato nel negozio palesemente ubriaco e pretendeva che gli fosse fornito un telefono nuovo, stipulando un contratto senza fornire nessun documento d'identità. Al diniego della commessa, lo straniero ha dato in escandescenza, si è denudato e ha inveito in lingua araba contro tutti i dipendenti ed i clienti presenti. Tutti hanno cercato di fuggire per evitare di essere aggrediti e provvidenziale è stato l'intervento dei carabinieri dell'aliquota radiomobile di San Bonifacio e della stazione di Soave.

I militari hanno dovuto fronteggiare e contenere, con molta fatica, la furia incontrollata dell'uomo che proprio non voleva saperne di calmarsi. Anziché desistere, E.H.C. ha spintonato gli operanti, dando luogo ad una violenta collutazione per evitare di essere ammanettato. Ha sferrato calci e pugni prima di essere finalmente immobilizzato.
Due militari sono rimasti feriti e sono dovuti andare al pronto soccorso dell'ospedale Fracastoro per i traumi contusivi riportati.

E.H.C. è stato infine arrestato e condannato ieri a 4 mesi di reclusione dal Tribunale di Verona. La pena è sospesa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco in un negozio perde il controllo, si denuda e inveisce contro tutti

VeronaSera è in caricamento