rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Piazza Brà

Tosi contro Bossi: "Zero possibilità che torni a guidare la Lega Nord"

Il sindaco di Verona non si trattiene ai microfoni di Radio 24: "Se è ancora una persona lucida? Non sta a me valutarlo". Stoccate anche al figlio Renzo e alla moglie Manuela Marrone

"Bossi è ancora una persona lucida? Non rispondo, non sta a me valutarlo. Anch'io potrei avere un tumore e non lo so". Lo dice il sindaco di Verona, Flavio Tosi, ai microfoni de "La Zanzara" su Radio 24, in un'intervista in cui attacca pesantemente il presidente del partito Umberto Bossi dopo le sue ultime dichiarazioni.

"Ci sono zero possibilità - dice Tosi - che Bossi si riprenda la Lega, su di me ha detto non delle bugie ma delle corbellerie. Quelle a Maroni sono offese gratuite. In una situazione normale quando c'era Bossi segretario se qualcuno avesse detto al segretario federale quello che lui ha detto a Maroni sarebbe stato espulso. Però Maroni ha affetto per lui e non se la sente di espellerlo. E' un fatto puramente affettivo". E' vero che gli avete tolto l'appannaggio di 800 mila euro, chiedono i conduttori Giuseppe Cruciani e David Parenzo?: "Non so le cifre, ma se ci fosse davvero un contributo per la scuola della moglie andrebbe cancellato. Lui ha delle persone che lo seguono pagate dal partito. E questo mi sembra giusto per una questione di riconoscenza e i meriti che ha avuto. Però siccome il finanziamento pubblico verrà ridotto se non cancellato è giusto limare le spese, comprese quelle di Bossi".

Tosi parla anche della moglie, Manuela Marrone e di Renzo Bossi: "Renzo forse ha trovato la sua vera vocazione, vediamo se riesce a fare un formaggio buono. Se non lo compra nessuno ha sbagliato mestiere. Non so se la moglie ha influenza su Bossi. Certo è che noi della Lega crediamo molto nelle saggezze popolari, e la saggezza popolare dice che comandano sempre le donne...". "Quando Bossi parla del crollo dei consensi - conclude Tosi - gli dico che è iniziato con le amministrative dell'anno scorso e c'erano Bossi, Gobbo e gli altri, con Belsito, i diamanti e la Tanzania. Le persone vicine a Bossi che si sono comportate in un certo modo, e ora ne paghiamo le conseguenze"

(da radio24)
L'INTERVISTA AUDIO DI FLAVIO TOSI A "LA ZANZARA" DI RADIO24

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tosi contro Bossi: "Zero possibilità che torni a guidare la Lega Nord"

VeronaSera è in caricamento