rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Studentessa di chimica aveva aperto un bazar della droga

La ragazza, 24enne con residenza a Isola della Scala, frequentava il corso universitario a Bologna

Studia chimica farmaceutica a Bologna e forse per "arrotondare" vendeva stupefacenti. Ma la ragazza, che risulta residente a Isola della Scala, è finita nei guai. E' stata arrestata dai carabinieri di Bologna con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio. Durante la perquisizione del suo appartamento in via Indipendenza, nel cuore di Bologna, è stato scoperto un vero e proprio minimarket della droga, fornito anche delle novità richieste dal "mercato".

I militari hanno sequestrato: 6,7 grammi di marijuana, 4,1 di ecstasy, 0,1 di hashish, 0,5 di cocaina, 61,2 tipo metadone, 2,8 di sostanza polverulenta di colore chiaro non ancora definita e 88 di mannite, più comunemente nota come mannitolo (uno zucchero che solitamente viene utilizzato come sostanza per tagliare e allungare la droga) oltre a quattro coltelli sui quali erano evidenti le tracce degli stupefacenti, un bilancino di precisione e 80 euro. Dopo la convalida dell'arresto la ragazza è stata condannata a 6 mesi e 20 giorni e a una multa di 2mila euro con sospensione della pena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studentessa di chimica aveva aperto un bazar della droga

VeronaSera è in caricamento