Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca Stazione / Piazzale XXV Aprile

Strani movimenti in stazione: fermati due uomini con 1.6 chili di marijuana

I due si sarebbero scambiati un cenno prima di dirigersi verso i binari, che non è sfuggito ai carabinieri della stazione di Verona Principale, che hanno deciso di eseguire un controllo

I carabinieri con il materiale sequestrato

Nonostante l'emergenza sanitaria e il lockdown che stiamo vivendo (e che proseguirà fino al 3 maggio) il mercato della droga non accenna a fermarsi e pertanto i carabinieri della stazione di Verona Principale continuano nel contrasto allo spaccio di stupefacenti.
L'attenzione dei militari, in questi giorni di quarantena, si è concentrata nella zona della stazione ferroviaria di Verona Porta Nuova dove ancora, nonostante i serrati controlli, sarebbe presente un certo movimento. Osservando alcuni giovani di origine nigeriana, gli uomini dell'Arma hanno notato che due di loro, dopo essersi scambiati un cenno da lontano, si sono diretti ai binari della stazione in attesa di un treno, probabilmente per Bolzano. Insospettiti dallo strano movimento e dal possesso di una borsa particolarmente rigonfia che "accudivano" con particolare interesse, i carabinieri li hanno fermati e controllati trovando all'interno della sacca 1.6 kg di infiorescenza di marijuana e 600 euro in contanti. Rinvenuto l'ingente quantitativo di droga per i due nigeriani, di 28 e 32 anni, entrambi con precedenti, si sono aperte le porte del carcere in attesa del giudizio di convalida.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strani movimenti in stazione: fermati due uomini con 1.6 chili di marijuana

VeronaSera è in caricamento