rotate-mobile
Cronaca Bussolengo

Sesso orale sulla panchina del parco: due giovani finiscono in manette

Le loro effusioni sono state notate da alcuni cittadini, che nel pomeriggio di domenica si sono rivolti ai carabinieri della stazione di Bussolengo: per i due italiani è scattato l'arresto per atti osceni in luogo pubblico

I loro atteggiamenti un po' troppo focosi hanno attirato l'attenzione di alcuni cittadini, che si sono rivolti ai carabinieri della stazione di Bussolengo: sono così finiti in manette per il reato di atti osceni in luogo pubblico due giovani italiani, S.D., 29enne originario di Garda, ed una ragazza, L. D., 23enne di Bussolengo. 

Sono state dunque le segnalazioni dei cittadini a portare i militari in un parco pubblico di Bussolengo, dove non potevano non notare i due amanti su una panchina mentre stavano praticando del sesso orale. Quando i carabinieri sono arrivati sul posto infatti, secondo quanto riferito dall'Arma, i due stavano ancora consumando il rapporto, così sono stati accompagnati in caserma dopo essersi ricomposti. 
Arrestati, nella mattinata di lunedì sono comparsi davanti al giudice del tribunale di Verona per il rito direttissimo, all'esito del quale è stato convalidato il provvedimento, il patteggiamento per la ragazza a 2 mesi e l’obbligo di firma per lui.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso orale sulla panchina del parco: due giovani finiscono in manette

VeronaSera è in caricamento