La Polizia nota lo scambio e interviene: spacciatore in manette, acquirente segnalata

L'intervento della Squadra Volanti della Questura di Verona è avvenuto in via Caroto nel pomeriggio di giovedì. L'uomo arrestato aveva già precedenti specifici alle spalle, mentre la donna è stata segnalata in Prefettura

Una Volante della Polizia in via Caroto

La lotta allo spaccio di droga a Verona prosegue senza sosta e un altro arresto è stato messo a segno alla Polizia di Stato nel pomeriggio di giovedì. 

Erano circa le 15.30 e una pattuglia della Squadra Volanti stava eseguendo il consueto servizio di controllo del territorio, quando, senza farsi notare, ha avvistato due persone durante una compravendita di droga. Si trattava di uomo di origine nigeriana, classe 1998 con precedenti specifici e senza fissa dimora, in passato già colpito dall'obbligo di firma e tuttora sottoposto dal divieto di dimora a Verona, mentre l'acquirente è risultata essere una donna d'origine russa, classe 1989: i poliziotti hanno notato l'uomo prendere un involucro in cellophane dalla tasca dei pantaloni e metterlo nella borsa della ragazza, che ha ricambiato con una banconota stropicciata. 

Una scena che ha convinto gli agenti ad intervenire immediatamente per fermare entrambi gli individui, che sono stati sottoposti a perquisizione. In possesso della donna sono stati trovati i 4 grammi di marijuana appena acquistati ed è stata pertanto segnalata in Prefettura come consumatrice. L'uomo invece, per sua stessa ammissione privo di lavoro, è stato trovato in possesso di 140 euro, ritenuti dalle forze dell'ordine il frutto dell'attività illecita, e di 4 telefoni cellulari. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per lo straniero dunque sono scattate le manette con l'accusa di spaccio e, dopo aver trascorso la notte nelle camere di sicurezza della Questura di Verona, venerdì mattina è comparso davanti il tribunale: il giudice ha convalidato l'arresto e disposto nei suoi confronti l'obbligo di firma tre volte la settimana. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni in Veneto: come si vota? Dal voto disgiunto alle preferenze, tutte le informazioni

  • I supermercati più convenienti? Primeggia il Triveneto, ecco quali sono a Verona

  • Elezioni del 20 e 21 settembre 2020: come si potrà votare e per cosa

  • A Verona un nuovo decesso e altri 35 casi positivi: tutti i Comuni di appartenenza

  • Zaia ha anche un lista tutta sua, ecco i candidati in provincia di Verona

  • Nel Veronese sono 29 i nuovi casi positivi e 1.808 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento